Master varesino per i mediatori immobiliari

La Prealpina - 20/12/2018

Tutto pronto per il “master” dei mediatori immobiliari, iniziativa rara in Italia, e organizzata a Varese grazie a una collaborazione fra Confcommercio, Fimaa e università dell’Insubria. Il primo corso di alta formazione per mediatori immobiliari partirà il 18 gennaio, si svolgerà in 11 lezioni da 3 ore ciascuna, arrivando fino a maggio.

«La complessità del mercato obbliga noi associazioni – spiega Santino Taverna, presidente nazionale di Fimaa – a fornire ai professionisti alcuni strumenti in più per saper interpretare il cambiamento e l’innovazione in corso. Ci sono nuove competenze e responsabilità deontologiche a cui l’agente è necessariamente chiamato a rispondere. Tra queste assume un ruolo specifico la comunicazione e anche la conoscenza dei nuovi mezzi informatici e digitali che consentono di incrementare in modo più che significativo anche la propria presenza sul mercato». Nel corso verrà pertanto prestata un’attenzione specifica all’uso del linguaggio e alla capacità di saper gestire la comunicazione, per aprire una finestra di dialogo e di ascolto con il proprio interlocutore onde aiutarlo a prendere una migliore consapevolezza delle sue stesse esigenze e domande. Inoltre si tratteranno aspetti tecnici della professione: valutazione delle stime e delle perizie immobiliari, tassazioni, marketing, responsabilità dei mediatori immobiliari, analisi finanziaria e storia del mercato immobiliare in provincia di Varese. Insomma, un vero e proprio master: «La nostra ulteriore offerta di formazione permetterà ai nostri operatori di essere decisamente più preparati rispetto ad altri». Oltre a Taverna, fra i promotori di questo master ci sono Fabio Minazzi, direttore scientifico del centro internazionale insubrico Cattaneo-Preti dell’università dell’Insubria e Dino Vanetti, presidente di Fimaa Varese.