Marea in movimento, 40mila persone Anche il sindaco Antonelli tra i presenti

La Provincia Varese - 09/11/2016

Attesi in 40mila a Malpensafiere, Busto ha già vinto, sotto molti punti di vista. Di certo a cantare vittoria per la quinta edizione del grande “abbraccio” alla città di Amma sono loro, gli “uomini in giallo”, i lavoratori socialmente utili del Distretto urbano del commercio retribuiti con i voucher nell’ambito delle iniziative di sviluppo del territorio e inclusione sociale avviate con la passata amministrazione comunale, che per tre giorni e mezzo saranno impegnati nella gestione dei parcheggi all’esterno del polo fieristico di via 11 Settembre. Proprio loro, al sostegno del cui progetto “Una rete per il lavoro” lo scorso anno Amma fece una donazione di cinquemila euro, avranno la possibilità di fare letteralmente “gli straordinari” in questo weekend di grande affluenza attesa a Malpensafiere. La squadra del Distretto urbano del commercio, guidata dal manager Gaetano Spinola, prevede di mettere in campo un numero compreso tra le 12 e le 14 persone, che si daranno i turni come parcheggiatori negli ampi spazi a disposizione dei visitatori del “Programma” di Amma. Un’opportunità di lavoro concreta, che rappresenta già una prima, tangibile, ricaduta della presenza della leader globale indiana sul territorio di Busto Arsizio. Grazie anche al polo fieristico di Malpensafiere, che dal 2012 è stato scelto dall’organizzazione di Amma Italia in sostituzione del Palasesto di Sesto San Giovanni come sede ideale per ospitare un evento che, in altre città del mondo, conquista location di grandissimo prestigio, come l’Alexandra Palace di Londra, il palasport olimpico del Palau Sant Jordi di Barcellona o il Renaissance Center di Detroit. Anche gli alberghi e il sistema ricettivo del territorio in generale beneficeranno in modo notevole della presenza di Amma, perché sulle 40mila persone che si stima possano partecipare alle sessioni del Programma molti alloggeranno e consumeranno sul territorio. Le file di taxi che normalmente stazionano all’esterno di Malpensafiere nei tre giorni di Programma ne sono la dimostrazione. Insomma, al di là degli aspetti spirituali, l’arrivo di Amma è un’occasione per tutto il territorio. Il sindaco Emanuele Antonelli ha confermato la propria presenza per conoscere Amma e l’organizzazione. Chissà che i sogni di una presenza stabile, come quella di un vero “Amma Center”, su cui stanno lavorando alcuni professionisti del territorio, non possano concretizzarsi sul serio.