Marco Currao è il nuovo capitano dell’Arma dei Carabinieri di Varese

«Quella ricevuta dalla comunità varesina è stata la miglior accoglienza possibile. Sono onorato di essere qui e farò tutto il possibile per garantire ai cittadini quella vicinanza da parte dell’Arma che giustamente pretendono». Il capitano Marco Currao presentato ufficialmente ieri mattina dal colonnello Claudio Cappello, comandante provinciale dell’Arma. Currao, 30 anni, padre di una bimba di sei mesi, ha preso servizio alla guida della compagnia varesina il 16 settembre scorso. Nonostante la giovane età è militare di vasta esperienza avendo operato in zone disagiate e ad alta presenza di criminalità organizzata. Currao si è diplomato nel 2006 alla scuola militare della Nunziatella di Napoli accedendo al 188esimo corso Fedeltà dell’accademia militare di Modena. Nel 2008, con il grado di sottotenente, completa la sua formazione a Roma laureandosi nel 2011 in giurisprudenza. Dal 2011 al 2014, con il grado di tenente, comanda il nucleo operativo radiomobile della compagnia di Crotone, in Calabria. Un incarico di estremo rilievo seguito, nel 2014, da quello come comandante della compagnia distaccata di Licata, Agrigento, con il grado di capitano. In questo frangente la compagnia guidata da Currao ha portato a termine le indagini che hanno permesso di individuare i due presunti responsabili dell’atto intimidatorio nei confronti dell’ex sindaco Angelo Cambiano in seguito alla sua lotta all’abusivismo edilizio in tutta la zona. A Cambiano fu bruciata una casa di campagna quale avvertimento. L’ex sindaco (il Comune oggi è commissariato e minacce di morte sono state rivolte anche il neo nominato commissario) si è battuto per l’affermazione dello Stato su una situazione di assoluta illegalità. L’esperienza maturata da Currao in questi anni è oggi al servizio del territorio di Varese. Il capitano ha già assunto il comando della compagnia e da giorni è già al lavoro per garantire sicurezza ai varesini. n