Mango aprirà in piazza Carducci La moda spagnola conquista la città

La Provincia Varese - 22/10/2016

Moda low cost: in centro città arriva Mango. In piazza Carducci, dalle vetrine recentemente restaurate all’angolo con corso Matteotti, campeggiano le immagini di modelli con indosso i capi del noto brand spagnolo. Occuperà lo storico spazio che per decenni è stato utilizzato dalla Bianchi, tra alimenti di pregio, enoteca e profumeria di lusso. Come tutti i negozi della catena sarà perciò ubicato in posizione strategica: all’interno dei principali centri commerciali o, come in questo caso, nei centri cittadini. Mentre alcune storiche attività del centro storico di Varese chiudono, il commercio low-cost di abbigliamento sembra non sentire il peso della crisi economica, ma pare prendere sempre più piede e in centro del centro, tra corso Matteotti e la zona delle stazioni, e si insedia dove prima sorgevano boutique, piccoli negozi e botteghe. Sisley e Benetton si sono rinnovati. E mentre il primo ha cambiato sede, da piazza Monte Grappa a via Del Cairo; il secondo rialza oggi la claire in via Vittorio Veneto dopo un mutamento di gestione. Dopo Zara e Stradivarius, quindi, arriva un’altra azienda iberica. Nata nel 1984 a Barcellona, infatti, Mango è in grande espansione in Italia. Solo lo scorso anno ha aperto il maxi store, il più grande del Paese, a Milano. A Varese finora era presente come corner monomarca da Coin. La multinazionale, specializzata nella produzione e commercializzazione di abbigliamento e accessori per uomo, donna e bambino, è presente in ben 107 paesi del mondo con una rete di oltre 2.415 negozi, sia a gestione diretta che in franchising, lo scopo che si prefigge l’azienda è d’essere presente in tutte le città del mondo. Oggi la nota catena iberica è seconda nell’esportazione nel settore tessile spagnolo, con la distribuzione di 90 milioni di capi l’anno. Non si intuisce ancora quanti i piani saranno dedicati al negozio, ma i lavori fervono e l’inaugurazione pare imminente: dopo i lavori di restauro dell’immobile, sarà la volta dell’allestimento interno e poi dell’arrivo della merce tra abiti, scarpe, borse, cinture, bigiotteria e tanto altro forse proprio in tempo per le strenne natalizie.