Malpensa, maxi multa ai sindacati

La Prealpina - 02/11/2017

L’Autorità di garanzia per gli scioperi ha sanzionato con 20mila euro di multa i sindacati di Malpensa (Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Ugl Trasporto Aereo, Flai, Usb, Cub trasporti e Adl). Questo è il risultato del procedimento aperto esattamente due mesi fa in merito ai disservizi nelle attività di handling registrati lo scorso primo agosto, il giorno della turbolenta protesta innescata per bloccare l’ingresso della cooperativa Alpina in aeroporto. Divenne un caso nazionale, a causa dei numerosi disagi provocati ai tanti viaggiatori in partenza proprio in uno dei giorni più caldi dell’esodo estivo.

L’Autorità nello specifico ha voluto accertare la sussistenza dei presupposti per il mancato preavviso, la mancata garanzia delle prestazioni indispensabili e la violazione del periodo di franchigia, così come previsto dalla legge e dalla regolamentazione di settore. La notizia della sanzione ha cominciato a circolare ieri negli ambienti aeroportuali e ha già trovato la dura reazione della Cub Trasporti. «Brandendo le sanzioni, hanno avuto la premura di appagare la smania interventista di chi pretende di fermare soltanto le mobilitazioni dei lavoratori contro le false cooperative», scrive in una nota. «D’altra parte, se a muovere la commissione di garanzia e il governo fosse stato davvero l’interesse di tutelare i passeggeri, non si spiegherebbe come mai l’Enac, su mandato del ministero dei Trasporti, abbia deciso di non fare un euro di multa a Ryanair che in Italia ha lasciato a terra 300 mila passeggeri».

La sigla di base rende noto inoltre che valuterà nelle prossime ore quali iniziative legali mettere in campo «per tutelare la libertà dei lavoratori di continuare a lottare contro il dilagante abuso delle cooperative negli aeroporti». E aggiunge: «La Cub trasporti contro l’ingresso della cooperativa Alpina a Linate e Malpensa e contro l’utilizzo massivo delle cooperative nel settore merci, continuerà la lotta con ulteriori iniziative di scioperi».