Malpensa-Capo Verde, il ritorno

 Il 2018 a Malpensa segnerà anche il ritorno di Tacv: la Transportes Aéreos de Cabo Verde – compagnia aerea di bandiera della Repubblica a ovest della costa africana, ha ufficializzato il suo ritorno in brughiera con un collegamento bisettimanale ogni lunedì e giovedì con destinazione Ilha do Sal. Le operazioni inizieranno con un Boeing 757-200ER dal 19 marzo: sarà un volo diretto. Il ritorno di Tacv conferma la fiducia riposta dal mercato del trasporto aereo sullo scalo varesino che ha appena chiuso il 2017 con numeri da record (22.036.906 passeggeri, +14,1 per cento rispetto all’anno precedente) e che punta a riconfermarsi nei prossimi dodici mesi grazie a una serie di investimenti già annunciati. Per esempio, Tap Air Portugal aprirà il 25 marzo il nuovo collegamento bigiornaliero tra Milano e Porto. «Crediamo fortemente nel mercato italiano e tornare a operare sulla rotta Malpensa-Porto è una sfida vinta e la conferma che l’Italia è un Paese chiave su cui investire» , ha dichiarato Araci Coimbra, dirigente della compagnia portoghese.

Le due novità più importanti del 2018 portano la firma di Norwegian Airlines e Meridiana. La prima dal 16 giugno collegherà con un volo diretto le piste del Varesotto alle spiagge di Santa Monica: dopo sedici anni, Malpensa torna dunque ad avere Los Angeles nel ventaglio delle destinazioni, oltretutto con il primo collegamento intercontinentale low cost della sua storia. Per quanto riguarda la seconda compagnia aerea italiana, comincia a prendere forma il Piano industriale di rilancio dopo l’acquisizione del 49 % delle quote da parte di Qatar Airways. A Malpensa porterà in dote, a partire da maggio, nuovi voli nazionali (Roma, Napoli, Palermo, Catania, Lamezia Terme e Olbia) e due Oltreoceano (New York e Miami). Sul fronte del settore low cost, easyJet ha già annunciato due nuove destinazioni (da fine giugno apre su Vienna e Faro), mentre i piani di Ryanair – presente al T1 con sedici collegamenti dopo l’incremento del 2017 – sono al momento non noti.