L’Uzbekistan punta su Malpensa

MILANO (v.d.) L’Uzbekistan festeggia il 26esimo anniversario dell’Indipendenza dall’ex Unione Sovietica e la compagnia di bandiera festeggia puntando sullo scalo di Malpensa. Uzbekistan Airways è pronta a raddoppiare i voli settimanali da aprile 2018. Lo ha annunciato Luca Nardoni, marketing e sales manager del gruppo GsAir (gruppo che rappresenta la compagnia aerea in Italia) durante il convegno alla Camera di Commercio di Milano. «C’è stato un incremento della domanda: a dieci anni dal primo volo Milano Malpensa – Tashkent passeremo da due a quattro voli settimanali. I dati del turismo sono molto positivi e rispetto al 2016 c’è stato un incremento del 53%, ovvero più 8mila visitatori», ha spiegato Nardoni sottolineando che l’Uzbekistan è un Paese che punta sul turismo, fra la Via della Seta ma anche sulle orme di Alessandro Magno. Oltre all’evocativa Samarcanda, molti turisti amano Bukhara che sembra un paese dalle Mille e una notte. Nardoni ha anche ricordato la storia di Uzbekistan Airways. A seguito della dissoluzione dell’Unione Sovietica, il neo presidente dell’Uzbekistan ordinò nel 1992 la creazione di una linea aerea nazionale: «La creazione della Uzbekistan Airways era conseguenza della necessità di ricostruire le infrastrutture di trasporto». All’iniziativa era presente il Consigliere e Incaricato d’Affari dell’Ambasciata dell’Uzbekistan in Italia, Rustam Kayumov. Si è parlato di turismo ma anche di investimenti infrastrutturali che il presidente della Repubblica Uzbeka Šavkat Mirziëev ha auspicato.