LUINO Forze dell’ordine e corpi civili si sfidano a colpi di remo

Varesenews - 30/06/2017

Sarà una bella sfida a colpi di remi, quella in programma sabato 1 luglio a Luino: sulle acque del Verbano torna infatti a disputarsi il “Palio in divisa”, giunto alla 10a edizione. A sfidarsi sulle imbarcazioni ci saranno i corpi civili e militari, ognuno dei quali con il proprio “quattro di coppia con timoniere”: Guardia di Finanza, Carabinieri, Croce Rossa e Vigili del Fuoco.
Gli equipaggi si confronteranno su un percorso a triangolo della lunghezza di mille metri da ripetere due volte; tra gli ospiti ci saranno anche vere e proprie stelle del remo nazionale in forza alle Fiamme Oro quali gli iridati Fabrizio Gabriele, Livio La Padula (4° alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 4 senza PL), Jiri Vlcek (ex Gavirate), assieme a Luigi Ganino.

L’organizzazione è in campo all’attivissima Canottieri Luino del presidente Luigi Manzo, sempre più impegnata nell’attività del “coastal rowing”, il canottaggio costiero che da quelle parti ha una sorta di “capitale” considerata anche la lunga esperienza della Luino in questa categoria.
Se il Palio andrà in scena dalle ore 18,30 nelle acque antistanti il Parco a Lago, alle ore 17 è invece previsto un “antipasto” di tutto rispetto. Nella sede sociale di via Lido 6 infatti, sarà tenuta a battesimo una nuova imbarcazione coastal, prodotta dal Cantiere Filippi. Lo scafo si chiamerà “Renato” in onore di Renato Scapolan, lo scomparso presidente che guidò la Camera di Commercio di Varese tra il 2012 e il 2016. Con l’ente camerale infatti prosegue il progetto #doyoulake, nel quale rientra anche l’utilizzo di questo nuovo armo.
“Il battesimo della barca e il Palio sono per noi due momenti molto speciali – spiega il presidente della Canottieri Luino, Luigi Manzo – “Renato” non sarà utilizzata solo per gli agonisti ma anche e soprattutto in chiave turistica per far conoscere le bellezze del nostro lago, e ci permetterà di ricordare nella maniera migliore un presidente che ha colto il valore dello sport per la promozione territoriale. Il Palio in Divisa invece sancisce ancora una volta il rapporto di amicizia e collaborazione tra la Canottieri Luino e le forze dell’ordine. Sarà un grande spettacolo e la presenza di canottieri azzurri accrescerà la qualità dell’evento”.
A Manzo fa eco il sindaco di Luino, Andrea Pellicini: “Il Palio in Divisa è ormai un evento tradizionale ed è anche un modo in cui la Città fa sentire il suo affetto alle forze militari e di polizia. La Canottieri continua a dimostrare passione sportiva e volontà di contribuire allo sviluppo socio economico della Città”.
All’organizzazione dell’evento concorrono anche la Varese Sport Commission, la già citata Camera di Commecio, l’Associazione Velica Alto Verbano, l’Ascom di Luino e il Salvataggio Sub Alto Verbano.