Lu-Ve va in Austria

In casa Lu-Ve, la “multinazionale tascabile” con quartier generale a Uboldo leader internazionale attiva nel settore degli scambiatori di calore, sono soliti ricordare con una punta di orgoglio che i propri apparecchi sono utilizzati per il condizionamento di grandi edifici come il teatro Bolshoi di Mosca e il palazzo dell’Eliseo di Parigi. A ribadire la vocazione internazionale del gruppo uboldese, che è tra i maggiori produttori mondiali di impianti per la refrigerazione e il condizionamento e che ha debuttato sul mercato principale di Borsa Italiana lo scorso giugno, tutta una serie di importanti investimenti effettuati in terra cinese, un’acquisizione in India e l’ampliamento.

In quest’ottica si inserisce la creazione di Lu-Ve Austria GmbH. La nuova società, che ha sede a Vienna ed è stata affidata a Gerhard Neuhauser, uomo di grande esperienza nel settore, rientra nell’ambito «della politica di potenziamento delle politiche commerciali di Lu-Ve in aree strategiche sui mercati esteri».

«Puntiamo a migliorare ulteriormente le nostre prestazioni in un’area per noi strategica – ha puntualizzato Matteo Liberali, amministratore delegato di Lu-Ve Group -. Certo, puntiamo a migliorare il nostro supporto ai clienti austriaci, ma anche a cercare nuovi clienti e segmenti, in Germania come in Svizzera. Siamo certi che la grande capacità di Neuhauser nello sviluppare opportunità di business e nel coltivare nuovi mercati ci porterà eccellenti risultati nelle aree di lingua tedesca».