Lotterie: i laghi vincono

Vincite sicure: il Varesotto è ai vertici nazionali per quantità di controlli sul territorio. I numeri sono significativi: con 468 verbali di concorso redatti nel 2015, il servizio della Camera di Commercio varesina si colloca ai primi posti in Italia. Sebbene manchi una classifica ufficiale del Ministero, soltanto Milano e Roma sarebbero davanti per quantità di verifiche delle operazioni di definizione dei vincitori. Sotto la lente d’ingrandimento, ci sono concorsi a premio e iniziative per promuovere un prodotto o un servizio.

C’è chi ha vinto un’automobile e chi un viaggio: la gamma è decisamente varia. Garanti della regolarità di questi concorsi sono i notai o i funzionari della Camera di Commercio incaricati di assicurare la tutela della fede pubblica. A Varese, si è passati dalle sole 17 iniziative promozionali del 2002 ai già citati 468 dello scorso anno. «Un settore che riveste una certa importanza per la nostra economia – sottolinea Franco Martino, il funzionario della Camera di Commercio varesina delegato alla gestione dei concorsi a premio –. Considerando soltanto il 2015, è stato di circa 1 milione e 850mila euro il valore complessivo dei premi assegnati in nostra presenza quali garante della correttezza delle procedure».