«Lombardia preziosa per gli Usa»

«Sono contento della vostra presenza perché vedere tanto dinamismo fa bene al sistema Italia. Per il nostro paese la Lombardia è importante in molti fattori»: si è conclusa con queste parole del Console Italiano a San Francisco, Lorenzo Ortona, la prima giornata dello study tour in Silicon Valley #LombardyUsa, di Confindustria Lombardia e dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese. Un momento istituzionale al quale hanno partecipato 50 tra manager, professionisti e imprenditori, con la presenza del presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni, e del vicepresidente Fabrizio Sala.

Da una parte, infatti, si sta svolgendo una missione istituzionale che ha visto Maroni far visita a realtà della West Coast Usa come Twitter, Ibm e Airbnb con cui è stato portato avanti un «importante confronto sui possibili sviluppi del #turismo in #Lombardia», twitta dal suo account personale il governatore lombardo. Dall’altra parte è in corso la full immersion di Confindustria Lombardia che prevede incontri con esponenti italiani che stanno avendo successo in Silicon Valley.

«In Italia abbiamo un’idea poco precisa di cosa sia la Silicon Valley», spiega il professor Marco Astuti, a cui fa capo l’organizzazione tecnica dello Study Tour. C’è voglia di conoscere, come affermato in apertura della trasferta dal Direttore Generale di Confindustria Lombardia, Silvia Pagani: «Siamo contenti di aver potuto dare vita ad un gruppo così numeroso, a cui per due giorni si affiancherà la presenza istituzionale dei vertici di Regione Lombardia, che rappresenta un riconoscimento al valore di questa nostra iniziativa».