Lombardia capitale del crowdfunding

La Prealpina - 27/09/2017

«La Lombardia è il motore del crowdfunding in Italia sia per numero di imprese sia per persone fisiche che si avvalgono di internet per raccogliere risorse finanziarie sotto forma di capitali di rischio (equity crowdfunding) o di prestiti (lending crowdfunding). E sono lombardi anche un quarto degli investitori che rispondono alle campagne online». Lo ribadisce la Regione Lombardia che riprende i dati riportati dal Rapporto italiano sul crowdinvesting 2017, curato dal Politecnico di Milano. «A giugno 2017, la Lombardia, con 43 imprese, pari al 40,6 per cento del totale italiano, è quella con il maggior numero di aziende che negli ultimi 12 mesi hanno raccolto capitale di rischio con l’equity crowdfunding. La seguono – scrive la Nota – Lazio a quota 12 e Toscana con 8, che scende al terzo posto rispetto all’anno scorso».