Lo sport di Varese in vetrina negli Usa Obiettivo: affascinare gli americani

La Varese Sport Commission della Camera di Commercio in trasferta negli Stati Uniti, con l’obiettivo di avviare rapporti per aumentare, grazie agli eventi sportivi, la presenza media dei turisti statunitensi sul nostro territorio. La nuova creatura dell’ente camerale è l’unica Sport Commission europea invitata all’assemblea dell’associazione che riunisce quelle americane. Da un’analisi, emerge che l’82% dei turisti americani si ferma nell’area di Malpensa; si tratta di statunitensi in transito nello scalo verso altre destinazioni europee, Milano compresa. «Per riuscire a ottenere una maggiore presenza di americani – afferma Mauro Temperelli, segretario generale della Camera di Commercio – si può puntare anche su motivazioni turistico sportive, presentandoci come territorio ideale per una “vacanza attiva”, per organizzare o prendere parte a specifici eventi o anche come quartier generale europeo per ritiri sportivi, allenamenti o campus residenziali; ne è un esempio l’European Training Center degli australiani a Gavirate». Questo porterebbe a una maggiore capacità di spesa, con ricadute positive a livello economico e lavorativo per le imprese del territorio, non solo quelle del settore alberghiero e della ristorazione, ma anche per chi opera nel campo delle attrazioni culturali, artistiche e per il mondo del trasporti, dei servizi e dello shopping. Con l’obiettivo di intercettare queste opportunità, la Varese Sport Commission è presente al Symposium 2016 della Nasc, che si concluderà il 7 aprile