Lo sbarco dei… duemilaInvasione alla Schiranna FESTIVAL DEI GIOVANI Under 14 ai remi da domani a domenica

Il canottaggio torna ad invadere le rive della Schiranna che, tra domani e domenica, saranno teatro del Festival dei Giovani, la più grande manifestazione remiera giovanile d’Italia. Ai nastri di partenza un totale di 2.183 atleti under 14, tesserati per 141 diversi sodalizi nazionali. Numeri vicinissimi al record registrato lo scorso anno, sempre sul campo internazionale della Schiranna. Quest’anno gli equipaggi saranno 2.506, dunque 289 in meno rispetto al 2023, spalmati sulle tre giornate di competizioni.

In regia la Canottieri Varese, da sempre leader di questa manifestazione e assetata di una nuova affermazione dopo il secondo posto in classifica nella passata edizione alle spalle del Circolo Canottieri Aniene. Quest’anno i padroni di casa si presentano con 46 tesserati, distribuiti su 67 equipaggi. Numeri che hanno nuovamente assicurato alla squadra giallazzurra di coach Guido Ferrario il primato per partecipanti dal Varesotto. La Canottieri Gavirate guidata dall’ex olimpica Sara Bertolasi ha fatto un nuovo balzo in avanti fermandosi a quota 44, due presenze in meno rispetto ai “cugini” del lago. Ridotti invece gli equipaggi, 49 per l’esattezza. In questo caso s’è optato per un lavoro di squadra e quindi meno imbarcazioni singole. Terza per numeri la Canottieri Monate che con i suoi 34 tesserati è riuscita a comporre 52 formazioni, tre in più rispetto a Gavirate. Numeri di assoluto livello pure per la Canottieri Luino che s’è aggiudicata il primato del Lago Maggiore con 31 tesserati iscritti alla kermesse. Quota 24 per la Canottieri Corgeno, cinque in più rispetto alla Renese che ha mancato i venti per un solo iscritto. Sotto i venti Arolo, Caldè e Germignaga (14), Cerro Sportiva (10), Ispra (8), De Bastiani Angera (6) e Porto Ceresio (2); chiude la neonata DiBi Rowing con un unico atleta al via.

Il Festival dei Giovani significa anche gioco e divertimento. Alla Schiranna, durante le tre giornate, verrà installato un vero e proprio villaggio multisport. Tutti i partecipanti potranno cimentarsi in sfide divertenti tra calciobalilla, tennistavolo, basket, bocce e molto altro. Ad animare lo spazio una serie di campioni del remo nazionale. Confermata in anteprima la presenza di Federica Cesarini e Valentina Rodini, le olimpioniche di Tokyo pronte a confrontarsi con i giovanissimi. Al loro fianco pure una serie di altri grandi atleti del canottaggio italiano e internazionale.

Il programma prevede tre giornate di finali senza sosta, intervallate da premiazioni e interviste. Tutto trasmesso in diretta streaming sulle piattaforme della Federcanottaggio. Venerdì pomeriggio, al termine della prima giornata di gare, ci sarà la cerimonia d’apertura con l’accensione del braciere e la promessa dell’atleta. Domenica, al termine delle competizioni, l’ufficializzazione della classifica generale con l’assegnazione del Trofeo 2024.