lle ali della letteratura Fly Ernest verso il decollo Più voli fra Italia e Albania

La Prealpina - 18/11/2016

I capitali sono svedesi ma l’azienda è al cento per cento italiana. La sede è a Milano (in zona Moscova) e l’Italia è e sarà sempre più il mercato di riferimento. Malpensa compresa. Manca davvero ormai poco al lancio ufficiale di Fly Ernest, una nuova compagnia aerea che si vuole ritagliare un ruolo da protagonista nel trasporto passeggeri da e per l’Albania.

In questo momento i vertici sono impegnati a completare l’iter per l’ottenimento di tutte le licenze necessarie per l’esercizio di trasporto aereo. Appare ormai una questione di giorni se si considera che negli hangar di Madrid il primo Airbus A319 da inserire in flotta è già stato dipinto con i colori della compagnia. Ernest ha scelto il bianco e il rosso e come simbolo il viso stilizzato di un uomo con la barba che ricorda tantoHemingway. Dopo il gabbiano Livingston, è ancora una volta la letteratura a ispirare l’aviazione commerciale con un omaggio a uno scrittore i cui viaggi sono diventati veri e propri capolavori di fama mondiale.

Se il lancio ufficiale di Ernest ancora non c’è stato, ciò non significa che non abbia già iniziato a operare. I primissimi voli risalgono infatti allo scorso luglio e con l’entrata in vigore dell’orario invernale il vettore è sbarcato anche a Malpensa con un volo diretto su Tirana. Al momento però, non avendo ancora a disposizione il Coa (Certificato di operatore aereo), ha scelto di appoggiarsi a Mistral Air (società del Gruppo Poste Italiane), ed è una partnership che continuerà in futuro, anche quando sul piazzale di Malpensa comincerà ad apparire il volto del rassicurante Ernest anziché gli aerei postali.

Il nuovo vettore ha scelto di puntare sui collegamenti tra Italia e Albania. Gli investitori svedesi hanno compiuto analisi di mercato che hanno evidenziato la possibilità di intercettare una domanda di traffico in costante crescita tra i due Paesi. Italia e Albania sono da sempre due forti partner commerciali: tanti albanesi vivono ormai in Italia da anni e sempre più italiani hanno scelto di fare il contrario. Complice il terrorismo internazionale, la crisi geopolitica nell’Africa mediterranea e in Turchia, anche la geografia turistica è cambiata, tanto che l’Albania è stata una delle destinazioni rivelazione dell’estate 2016. Ai vacanzieri bisogna poi aggiungere i viaggiatori business e i giovani, dato che sono in netta crescita gli studenti italiani (in particolare gli aspiranti medici bloccati all’ingresso dal numero chiuso negli atenei italiani) che frequentano le università di Tirana.

Alla cloche di Fly Ernest c’è David Girhammar, nei panni di Ceo, presidente e fondatore. Proviene dal mondo del giornalismo, della comunicazione (è stato editore e direttore di thepop.com), ma soprattutto della moda. Il suo ultimo incarico, prima di lanciarsi in questa avventura tra i cieli, è al vertice della digital and editorial strategy di Giorgio Armani. Un bagaglio di esperienza che si nota nella cura dell’immagine del suo nuovo prodotto commerciale: Ernest, una compagnia aerea italiana.