«L’impresa di raccontare La sfida di Varesefocus»

Come si raccontano le imprese oggi? Ai tempi dei social e della comunicazione digitale e super veloce non è facile costruire una strategia comunicativa. Ma le imprese, ieri, all’evento di presentazione al museo Museo MA*GA di Gallarate del nuovo sito Internet del magazine dell’Unione Industriali www.varesefocus.it hanno dimostrato di essere in grado di restare al passo coi tempi. Anzi, di saperli anche anticipare. Il nuovo blog di Varesefocus è una sfida che unisce alla velocità della comunicazione, il tempo per la riflessione: «Vogliamo portare, in un mondo iperveloce e vorace, il valore dei tempi lenti del ragionamento, della riflessione, della provocazione costruttiva» ha spiegato Riccardo Comerio, presidente dell’Unione Industriali. Il progetto di lanciare il nuovo sito di Varesefocus nasce dall’idea di dare al magazine una presenza digitale, «un vero e proprio cambio di paradigma che sta rivoluzionando la comunicazione di tutta l’Unione Industriali» ha precisato Vittorio Gandini, Direttore di Univa. Questo a dimostrazione del fatto che oggi è difficile mantenersi al di fuori della comunicazione digitale per ogni tipo di attività o di organizzazione. «Quello che fino a ieri era il nostro ufficio stampa – ha aggiunto Gandini – sempre di più si sta trasformando in una redazione giornalistica produttrice di contenuti mediatici. Parlo di video, testi, infografiche, fotografie. Il vero cambiamento è qui: nei contenuti e nella loro forma. Vogliamo essere nei confronti dell’opinione pubblica e dei media un interlocutore autorevole sui fronti dell’economia, della formazione, delle tematiche della fabbrica 4.0, dell’università, delle storie d’imprese, del marketing territoriale». Oltre alle attività più tradizionali, anche la comunicazione, ha sottolineato Comerio «deve essere sempre più time to time: in tempo reale, ma sempre legata al nostro contesto, in una fucina continua di emozioni». I social network e tutti gli strumenti digitali possono aiutare molto nella costruzione di una comunicazione: «Ci siamo accorti – ha raccontato Daniele Chieffi, Head of Social Media management and Digital PR di Eni – che le persone sono cambiate nel modo di capire e trattare le notizie: una volta si faceva il comunicato stampa e il giornalista trasformava il fatto in una notizia. Oggi il contesto chiede alle aziende di raccontarsi: noi come azienda oggi produciamo continuamente contenuti sui social network, sul blog aziendale. Perché oggi dobbiamo creare noi i contenuti». Anche per le imprese del nostro territorio la comunicazione social è sempre più importante: «Per noi utilizzare una comunicazione social e digitale significa poter entrare nelle case dei consumatori senza filtri – ha spiegato ieri Alice Galli, direttore marketing del Raviolificio Lo Scoiattolo – e questo ci permette di avere un feedback sui loro interessi e loro gusti. Ed è proprio questo canale di comunicazione che ci permette di creare prodotti che rispecchiano sempre di più le loro aspettative». I social, ha aggiunto Stefano Aschieri, Owner e Co-founder di Wood’d «ci permettono di definire il nostro pubblico e di avere con loro un rapporto diretto».