L’eleganza del lino incanta E il mercato accoglie l’Europa

La Provincia Varese - 27/07/2017

Grande successo ieri mattina a Luino per il Fuori Salone dedicato al lino, al mercato settimanale che si svolge ogni mercoledì in centro. Il mercato anche ieri si è confermato come uno dei più frequentati della stagione, richiamando a Luino, sulle rive del lago Maggiore, tantissima gente e molti turisti provenienti da tutta Europa, i quali, oltre alle tante bancarelle, hanno potuto visitare il fuori salone dedicato al lino. L’installazione, svoltasi sul lungolago, si propone, come hanno sottolineato gli organizzatori, Monica Trussi, Paolo Oldani, Fabrizia Caniato e Angela Bossi come un’esposizione dedicata alla sua filiera. Partendo dal seme, si passa alla fibra, ad una paglia totalmente biologica che è stata esposta in un sacco di juta. Un viaggio in un mondo di filati in lino, grezzo, naturale e colorato, dalle nuances stupende, tratti da disegni realizzati solo grazie alla maestria di coloro che sapientemente sanno mescolare i filati, come stoffe di Giovanni Sassolini. Il lino, che storicamente è stato protagonista degli scambi commerciali al mercato di Luino, risalente al 1535, si utilizza nella moda, nel design, nell’arredo della casa, nel living e nel food. «Il lino infatti è anche food – ricordano gli organizzatori del Fuori Salone – Grissini con semi di lino, pizze, ricette speciali e tagliatelle di lino si possono gustare nel centro storico della città luinese». Un plauso al curioso evento è arrivato anche dal sindaco Andrea Pellicini.«Un bel progetto da sviluppare» ha commentato il primo cittadino in merito alla mostra patrocinata dal Comune. Anche l’assessore alla Cultura della Comunità Montana Valli del Verbano Simona Ronchi ha apprezzato che gli organizzatori abbiano creato un evento in cui «la tradizione del tessile e del mercato si sono incontrati nuovamente come in passato; un plauso a coloro che hanno realizzato tutto questo». Un’installazione altrettanto apprezzata da visitatori e turisti, che ha fatto da richiamo alla mostra dei balconi artistici con stendardi, era presente nel centro storico di Luino. Un comitato artistico si è impegnato a realizzarli, decorandoli tutti a mano; teli di lino impreziositi da ciò che il suo fiore ha ispirato. Del comitato fanno parte Carla Benecchi, Letizia Cagnola, Jacopo Camboni, l’assessore alla Cultura Pier Marcello Castelli, Gianni Cazzaro, Nuccia Cervaro e poi anche Riccardo Chisari, Adele Cossi, Valeria Dellea e Danila Denti: a loro si aggiungono poi anche Anny Ferrario, Giulia Fronti, Francesco Galmarini, Anna Giannello, Vincenzo Gualtieri, Massimo Passarella per finire poi con Gabriella Mazzetti, Marika Mikus, Cinzia Piazzon, Pierantonio Tei e infine Claudia Testa. n