Le rotte vanno redistribuite Golasecca in commissione

La Prealpina - 28/03/2017

Il Comune entra a fare parte della commissione aeroportuale sul rumore, tavolo a cui siedono gli amministratori di Somma, Casorate e Arsago. Lo farà come semplice uditore senza potere di voto (come i Comuni piemontesi che anche loro non hanno un livello tale di decibel per far parte come membro di diritto), ma è comunque un notevole passo in avanti rispetto al passato, quando la discussione sulla ripartizione dei decolli aerei avveniva con Golasecca fuori dalla porta. «Studiamo il modo per far entrare il nostro paese nella commissione rumore: non vogliamo pestare i piedi agli altri Comuni, ma è una questione di equità di trattamento», disse l’ex sindaco Madì Reggio lo scorso luglio proprio durante l’audizione di Sea, arrivata in paese con i propri manager per spiegare i progetti di ampliamento di Malpensa contenuti nella bozza del Nuovo Masterplan. Tre mesi dopo l’attuale primo cittadino, Claudio Ventimiglia, inoltrò formale richiesta per entrare a fare parte della commissione come semplice auditore. E ora è stata accettata.

Nel frattempo la sua maggioranza l’altra sera ha portato in consiglio comunale una mozione che ricalca quella che il centrosinistra di Somma Lombardo approvò già a dicembre per chiedere una modifica dell’attuale scenario sperimentale delle rotte di decollo che il sindaco sommese Stefano Bellaria si è rifiutato di firmare, bloccando l’iter necessario affinché diventi quello definitivo dopo sedici anni di infinite discussioni. Golasecca si è dunque alleata a Somma per chiedere alcune modifiche che rendano più equa la distribuzione del disagio tra i paesi soggetti ai decolli dalla pista 35Left (Somma e Golasecca) con quelli interessati dai sorvoli in partenza dalla 35 Right (Arsago Seprio, Cardano al Campo, Casorate e in parte anche Gallarate). Nonostante la condivisione degli intenti, la mozione presentata dal capogruppo di Aria Nuova Umberto Pinetti è stata ritirata su richiesta dell’opposizione che ha domandato di approfondire il tema in un gruppo di lavoro appena costituito per affrontare tutte le questioni legate a Malpensa. Ne fanno parte il sindaco e il suo vice Bruno Specchiarelli per la maggioranza, Reggio per la minoranza e un rappresentante dei comitati.