Le Pmi della moda incontrano l’estero

La Prealpina - 22/06/2017

Tappa varesina, quest’oggi al centro congressi Ville Ponti, nell’ambito della terza edizione del progetto “Incoming Buyer”promossa da Unioncamere Lombardia e Sistema Camerale Lombardo, con il supporto di Promos, Azienda Speciale per le Attività Internazionali della Camera di Commercio di Milano. Nel corso dell’evento odierno, organizzato nello specifico dalla Camera di Commercio di Varese, 35 aziende varesine che operano nel settore della moda parteciperanno a incontri b2b con buyers provenienti da Stati Uniti, Giappone, Singapore, Corea del Sud, Arabia Saudita e Israele.

«Siamo ormai alla terza edizione di questo progetto che si conferma come un’iniziativa di successo del sistema camerale lombardo, fortemente apprezzata dalle Pmi lombarde – ha dichiarato Gian Domenico Auricchio, presidente di Unioncamere Lombardia -. Il percorso realizzato in forma sperimentale per la prima volta in occasione di Expo 2015 si è consolidato come un programma strutturato di accoglienza di qualificati buyer internazionali sul territorio regionale. La replica del progetto, adeguando di anno in anno i mercati target e coinvolgendo nuovi operatori esteri, consente di ampliare sempre più la promozione del patrimonio di eccellenze imprenditoriali presenti sul territorio regionale. Questo intervento, intercettando le esigenze delle piccole e piccolissime imprese produttive lombarde, permette in maniera efficace ed efficiente di agevolare i processi di internazionalizzazione». Nelle prime due edizioni sono state coinvolte 1347 le imprese lombarde e 367 operatori stranieri. Gli accordi conclusi? Più di 700.