Le imprese camminano insieme Per migliorare il nostro stile di vita

La Provincia Varese - 28/09/2017

È un vero e proprio invito da parte delle imprese varesine a “camminare tutti insieme” quello proposto dal nuovo appuntamento collettivo con il progetto Whp, Workplace Health Promotion, il programma di Unione Industriali di Varese, ATS Insubria, Cgil, Cisl e Uil. Un’iniziativa pluriennale che ha lo scopo di coinvolgere il maggior numero possibile di imprese e di lavoratori in programmi per di migliorare lo stile di vita delle persone, a partire da una più frequente attività fisica. E questa volta l’appello a “muoversi tutti nella stessa direzione” non è soltanto uno slogan, ma un invito letterale a una passeggiata tutti insieme: le imprese con i loro dipendenti, parenti, amici. La proposta è quella di una camminata, questo sabato, con ritrovo alle 10, alla Canottieri Ispra (via L. Cadorna 240), organizzata dall’Unione Industriali di Varese, in collaborazione con “Il Gruppo di Cammino” del Comune di Ispra e con il patrocinio della stessa Amministrazione, per promuovere la salute negli ambienti di lavoro con un invito rivolto ai dipendenti delle imprese associate e alle loro famiglie, ma anche a tutti coloro che ne avessero voglia. Ai partecipanti verrà chiesto di percorrere 7 chilometri sul lungolago Ispra-Ranco. Dal punto di ritrovo alla Canottieri Ispra si raggiungerà il Sasso Cavallaccio in località Ranco, per poi ritornare al via. L’idea alla base del progetto Whp, al quale aderiscono oltre 50 fra enti e imprese del territorio, è quello di andare oltre la semplice applicazione della normativa sulla sicurezza e la salute, coinvolgendo il maggior numero possibile di imprese e di lavoratori in attività in grado di migliorare lo stile di vita delle persone. In azienda, mentre si recano in azienda e fuori dal contesto lavorativo. Il tutto per una serie di motivi: persone in salute lavorano meglio, vivono meglio e, riducendo le patologie croniche con corretti comportamenti salutari, incidono anche meno sui costi del servizio sanitario nazionale. Le imprese che aderiscono si impegnano così in una serie di attività, in parte obbligatorie e in parte facoltative, all’interno di un programma triennale che deve essere rispettato per mantenere l’accreditamento di “Azienda che promuove la salute”, riconosciuto dall’Ats Insubria. n