Le Bettole hanno vinto

La Prealpina - 16/11/2018

L’ippodromo Le Bettole ha vinto la sua personale battaglia con il Mipaaf per l’ottenimento delle giornate di corse, che ripartiranno dal prossimo 27 novembre e proseguiranno per tutto il successivo mese di dicembre con ben 6 appuntamenti. Varese non lascia ma, anzi, rilancia perché 5 delle giornate del prossimo mese avranno luogo al sabato pomeriggio, giornata molto più fruibile per gli spettatori rispetto ai martedì della scorsa stagione.

Le preoccupazioni in merito al prosieguo dell’attività dell’impianto prealpino sono state allontanate grazie alla provvidenziale firma da parte della Corte dei Conti al contratto che regolarizza la collaborazione fra ministero competente ed ippodromi, con conseguente risoluzione della situazione creditizia in favore di questi ultimi.

Grande merito di questo rilancio ippico varesino è, però, da attribuire alla Società Varesina Incremento Corse Cavalli ed, in particolare, al suo presidente Guido Borghi, capace di non arrendersi di fronte ad un calendario che rischiava di cancellare definitivamente dal palinsesto nazionale una pista dal ruolo anche solo geograficamente rilevante.

Dal 1992 l’anello in sabbia delle Bettole riveste, infatti, un ruolo fondamentale per tutto il comparto nel periodo autunno-invernale e la garanzia di un ippodromo del nord attivo anche durante le pause di San Siro è consolante per allenatori, proprietari e, soprattutto, purosangue di stanza in tutta la Lombardia. In un periodo di crisi come quello che sta vivendo l’ippica italiana risultava insensata la scelta ministeriale di cancellare dal panorama una risorsa come Varese, desiderosa di correre e pronta a mettersi in gioco nonostante le tante difficoltà. I dubbi su una struttura segnata dal tempo non erano, infatti, sufficienti per motivarne l’esclusione ma gli stessi dovranno essere definitivamente diradati con concreti interventi di riqualificazione. Lo staff della Varesina, appresa con immensa felicità la notizia, è già al lavoro per realizzare un meeting di buon livello tecnico, con il libretto della giornata inaugurale, dedicata alle più famose testate di informazione ippica, già fruibile per gli addetti ai lavori.

Le prove più accattivanti del primo convegno invernale saranno i premi Mondoturf e Jour De Galop, entrambi da disputarsi sul miglio del tracciato in erba, ancora in buone condizioni per volere di un meteo oltremodo clemente. In dicembre sarà, come detto, il sabato il giorno di riferimento, con l’aggiunta di giovedì 27 a completamento del quadro dell’anno in corso, con chance rilevante di un proseguo del meeting anche per la prima parte del 2019. Interessante sarebbe sfruttare concretamente le potenzialità dei weekend per sperimentate nuove iniziative dedicate al pubblico, atte ad avvicinare nuovi fruitori al mondo del galoppo.