Lavoro, nel 2019 il 66,47% nel varesotto era occupato. E nel 2020?

Altra Testata - 12/01/2021

VARESEPRESS.INFO

Il 66,47% dei residenti in provincia di Varese risulta occupato, lo dicono i dati del Censimento della popolazione 2019 pubblicati di recente da ISTAT.

È realistico ritenere che per il 2020 i risultati saranno ben diversi considerando gli effetti della pandemia ancora in corso.

In questo 2021 appena iniziato l’ente camerale monitorerà con grande attenzione l’andamento occupazionale dei settori più duramente colpiti dall’emergenza sanitaria (aeroportuale, alberghiero, commercio, ristorazione).

I dati del Censimento popolazione 2019 ci consentono di elaborare la classifica comunale dei tassi di occupazione. Il calcolo riportato nell’allegato differisce leggermente da quello proposto dall’indagine continua sulle forze di lavoro (comunque solo provinciale) che è campionaria e che a numeratore riporta gli occupati tra i 15 e i 64 anni in rapporto alla popolazione della medesima età. In questo caso al numeratore abbiamo gli occupati di età maggiore dei 15 anni e al denominatore la popolazione tra i 15 e i 64 anni, si è preferito non considerare la popolazione maggiore di 15 anni, in quanto la componente over 65 pesa e avrebbe influenzato molto il risultato abbassando il tasso.

In testa alla classifica il Comune di Vizzola Ticino con il 77,6% dei residenti che nel 2019 risultavano occupati, seguiti da Origgio con il 74,4% e al terzo gradino del podio virtuale i comuni di Casorate Sempione e di Caronno Pertusella con il 72,7% di cittadini occupati.

Leggi l’intero report su https://www.osserva-varese.it/wp-content/uploads/Classifica_taxocc_Censimento2019.pdf  per sapere la posizione del tuo Comune.