Lavori in aeroporto decollano i cantieri

La Prealpina - 25/01/2017

Nel settore aeroportuale sono programmati, per i prossimi 5 anni, finanziamenti di opere pari a 4,2 miliardi di euro. Lo riferisce l’Enac nell’aggiornamento sullo stato di attuazione degli investimenti aeroportuali in Italia pubblicato sul proprio sito. Il documento fotografa lo stato di attuazione degli investimenti effettuati dalle società di gestione degli aeroporti fino a fine 2016 e riporta anche quelli programmati per il prossimo quinquennio, come previsto nei contratti di programma stipulati tra l’Enac e le singole società. Il rapporto evidenzia, dice l’Enac, «il buono stato di attuazione della pianificazione approvata, con un comportamento trainante dei tre principali sistemi aeroportuali italiani che nel 2016, in alcuni casi, hanno investito più di quanto preventivato». Per i prossimi 5 anni, in particolare, a Fiumicino è previsto un investimento di circa 1,75 miliardi, sugli scali di Milano Linate e Milano Malpensa di 579 milioni e sull’Aeroporto Venezia Tessera di 533 milioni. La fetta più grossa degli investimenti previsti toccherà agli aeroporti di Roma, Fiumicino e Ciampino. A Fiumicino, in particolare, saranno destinati 1,75 miliardi: di questi, 532 milioni verranno utilizzati per interventi nelle infrastrutture di volo di Fiumicino Nord e 438 milioni per la voce “Interventi Terminal Fiumicino Sud.” Per ristrutturazioni e manutenzioni verranno spesi 377 milioni. A Ciampino, invece, toccheranno 41 milioni.

I 579 milioni degli scali milanesi saranno suddivisi in 313 milioni per Linate e 266 per Malpensa. La voce più consistente per Linate sono i 100 milioni relativi al Master Plan, mentre a Malpensa si spenderanno 41 milioni per il Terminal 1, 45 milioni per attrezzature varie e 43 milioni per attrezzature di volo. Passando infine all’aeroporto di Venezia Tessera, le due voci più pesanti sono quella relativa al Terminal (194 milioni) e quella delle infrastrutture di volo (120 milioni).

Intanto, il sistema aeroportuale italiano chiude il 2016 in positivo con oltre 164 milioni di passeggeri, 1 milione di tonnellate di merci e 1,5 milioni di movimenti aerei, «trainando fortemente la crescita del turismo nel nostro Paese e l’esportazione dei prodotti italiani nel resto nel mondo» rileva Assaeroporti nel consuntivo dei dati di traffico del 2016, precisando che rispetto al 2015 sono «sensibili gli incrementi registrati nelle tre macro categorie monitorate»: +4,6% per il traffico passeggeri, +5,9% per i volumi di merce trasportata e +2,6% per il numero dei movimenti aerei. Sul risultato complessivo del traffico passeggeri, evidenzia Assaeroporti, ha inciso positivamente la forte crescita del traffico internazionale pari al 6,2% .