L’Australia femminile si prepara sui parquet di Varese

Varesenews - 06/02/2018

L’alleanza sportiva tra Varesotto e Australia, “certificata” dalla presenza dell’hub – meglio, l’European Training Center – di Gavirate, si rinsalderà grazie alla pallacanestro femminile.
Da sabato 3 fino al prossimo mercoledì 14 febbraio la nazionale australiana donne è presente sul territorio provinciale e si allenerà in due strutture legate al mondo dei canestri. Si tratta del Campus di via Pirandello e del centro sportivo del Cus dei Laghi al campus dell’Università dell’Insubria a Bizzozero.

L’Australia sarà presente con 18 atlete oltre a dirigenti e tecnici e naturalmente farà base al grande centro con sede sul lungolago di Gavirate. L’obiettivo a medio termine della squadra è quello di prepararsi al meglio per i prossimi Mondiali che si disputeranno in Spagna a settembre ma prima di tutto il quintetto gialloverde punterà al podio dei Giochi del Commonwealth di aprile.

LE CONVOCATE
Rebecca Allen (Lyon- France), Suzy Batkovic (JCU Townsville Fire), Abby Bishop (MAC Adelaide Lightning), Stephanie Blicavs (Jayco Dandenong Rangers), Elizabeth Cambage (Deakin Melbourne Boomers), Aimie Clydesdale (MAC Adelaide Lightning), Katie-Rae Ebzery (Brydens Sydney Uni Flames), Cayla George (JCU Townsville Fire), Kelsey Griffin (Bendigo Bank Spirit), Natalie Hurst (University of Canberra Capitals), Alice Kunek (Perth Lynx), Tessa Lavey (Jayco Dandenong Rangers), Ezi Magbegor (University of Canberra Capitals), Lauren Mansfield (Energa Torun- Poland), Leilani Mitchell (Hatay – Turkey), Jenna O’Hea (Deakin Melbourne Boomers), Nicole Seekamp (MAC Adelaide Lightning), Belinda Snell (Brydens Sydney Uni Flames), Stephanie Talbot (Mondeville – France), Marianna Tolo (Abdullah Gul – Turkey), Sami Whitcomb (Perth Lynx).

Per assicurare l’ospitalità si è attivata anche la Varese Sport Commission, il progetto nato dalla Camera di Commercio per sostenere le manifestazioni e le iniziative a carattere sportivo in grado di attirare in provincia una significativa presenza turistica. «Oltre a confermare la sinergia tra Varese e Australia – sottolinea Fabio Lunghi, neopresidente della Camera di Commercio – la presenza di questa Nazionale evidenzia, una volta di più, le potenzialità della nostra provincia e del suo ambiente ideale per diverse discipline agonistiche di terra, aria e acqua. Una terra d’attrazione per atleti, professionisti e non, ma anche appassionati che sempre di più la scelgono per trascorrere momenti all’insegna dello sport. Da qui, l’importanza della Varese Sport Commission, nata proprio per valorizzare in tal senso questo territorio, con le indubbie ricadute positive in termini economici per le nostre strutture della ricettività e del turismo a 360 gradi».

La nazionale australiana è una delle più forti al mondo nel basket femminile: le Aussie sono state capaci di vincere la medaglia di bronzo ai Mondiali di Turchia 2014. E una delle cestiste più importanti nella storia di questo sport è proprio l’australiana Lauren Jackson, ritiratasi nel 2016 al termine di una carriera che, oltre a condurre la sua nazionale all’oro iridato nel 2006 in Brasile, la vide per due volte premiata come migliore giocatrice dell’anno nell’Nba al femminile, negli Stati Uniti.

«Sulla scena internazionale l’Australia ha una formidabile reputazione sia nel basket femminile sia in quello maschile. L’Australian Institute of Sport European Training Centre – dice Warwick Forbes, direttore del centro di Gavirate – è onorato di poter assistere una delle migliori squadre femminili d’Australia. La squadra è chiamata le “Opals”, in onore di una bellissima, rara e preziosa roccia d’Australia. Il team riflette la società multiculturale presente in tutti gli aspetti del nostro Paese. Lo European Training Centre è riconoscente alla comunità sportiva locale per la proficua e stretta collaborazione che coinvolge la Pallacanestro Varese, il Campus, l’Università dell’Insubria e gli enti locali (Comune di Gavirate, la Provincia e la Camera di Commercio di Varese con Sport Commission e Convention and Visitors Bureau)