Latam porta a Malpensa l’Airbus 350

Malpensa ha dato il benvenuto all’Airbus 350 Xwb, da ieri ufficialmente operativo sulla rotta Milano-San Paolo. La livrea porta i colori di Latam, compagnia cilena presente in brughiera dal 2007 con una base formata da 52 dipendenti e a oggi l’unica rimasta a collegare l’aeroporto intercontinentale di Milano con il Sudamerica attraverso voli di linea. Si tratta della prima compagnia aerea del continente americano, e la quarta al mondo, ad aver inserito nella propria flotta questo tipo di velivolo. Ecco perché l’atterraggio dell’Airbus 350 Xwb si è trasformato in un evento. E’ un aereo ancora più leggero rispetto agli standard di categoria nonostante la cabina sia di ben 6 metri più ampia rispetto alla versione precedente, garantendo ai 339 passeggeri a bordo la possibilità di viaggiare in maniera ancora più confortevole. Migliora inoltre nelle prestazioni e sotto il profilo ambientale: si stima una diminuzione del costo operativo che arriva fino al 25%, la stessa percentuale delle emissioni di gas serra in meno rispetto agli altri aerei utilizzati per il lungo raggio. «Siamo particolarmente fieri di questa novità che riguarda prima di tutto il mercato italiano, territorio verso il quale la compagnia vede ottime potenzialità di crescita», commenta il direttore commerciale Italia e Middle east, João Múrias. Secondo i dati diramati da Sea, Latam risulta oggi a Malpensa essere la prima compagnia intercontinentale per volumi di crescita passeggeri dell’anno, con un risultato del +23% nei primi otto mesi dell’anno, anche grazie alla capacità di sfruttare la rete di collegamenti in partenza dall’aeroporto di San Paolo. «Siamo molto lieti che Latam continui a investire sul nostro aeroporto in termini di capacità e di qualità del servizio», sottolinea Andrea Tucci, direttore Aviation business development della società di gestione dello scalo.