L’arte va oltre ogni percezione Opere all’asta per sostenere l’Uici

La Provincia Varese - 26/10/2016

«Vedo non Vedo, l’arte oltre ogni percezione». Questo è il titolo dell’asta di beneficenza a favore dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (Uici) Onlus sezione di Varese che si svolgerà questo sabato, a partire dalle 18, nella sala Napolenica di ville Ponti. L’evento – che vedrà la presenza del banditore d’asta Andrea Cesati Cassin – sarà allietato dalla musica di Simona Fassini Fazio e Federico Gandini al pianoforte e da un buffet a fine serata. Le opere all’asta sono state donate da artisti 13 artisti affermati sul territorio di Varese e limitrofo e si dividono in tre sessioni: «precursori del Museo Arte Plastica» con Vittore Frattini, Marcolino Gandini, Silvio Monti, Marcello Morandini, Giorgio Vicentini; «artisti arte sacra» con Filippo Avalle, Giovanni Beluffi, Riccardo Chisari, Domenico Gentile, Roberto Perotti; «artisti pop art» con Roberto Carullo, Fabbri Jo, Mauro Vettore. L’asta è finalizzata a sostenere le attività dello Sportello Autonomia Uici Varese, che in due anni ha consentito a 100 non vedenti di partecipare a corsi di autonomia personale e domestica, orientamento mobilità, informatica, smartphone, firma, scrittura e lettura braille. L’evento è stato organizzato dall’Uici Varese, grazie alla collaborazione della event planner e curatrice Claudia Croci, alla consulenza del Cofondatore del museo Map Giorgio Bonafé, alla Ditta Cimberio di Novara e con il patrocinio di Fondazione Comunitaria del Varesotto, Ordine degli Architetti di Varese e Lions distretto 108. L’ingresso è gratuito. n A