L’Arcisate-Stabio regala nuove linee di autobusai paesi della Valceresio

La Prealpina - 07/06/2017

Con l’entrata in esercizio della nuova ferrovia internazionale Arcisate-Stabio, prevista per la fine di quest’anno, si renderanno necessarie modifiche ai collegamenti con gli autobus di linea, finalizzate a coordinarli con le corse dei treni.

Se n’è parlato in un incontro tenutosi a Varese, nella sede della Provincia -che era rappresentata dal consigliere delegato ai Trasporti, Valerio Mariani- al quale hanno partecipato amministratori dei Comuni della Valceresio. C’erano per la Regione il direttore generale Infrastrutture e Mobilità, Aldo Colombo e Luisa Velardi dell’Agenzia del trasporto pubblico locale. Maurizio Colombo, vicesindaco e assessore alla Viabilità, incaricato di seguire per l’amministrazione i lavori dell’Arcisate-Stabio, ha avanzato alcune richieste per conto del Comune di Induno Olona.

«Si renderà necessario -dice Colombo- lo spostamento di due fermate degli autobus di linea. Anzitutto quella che si trovava all’altezza del passaggio a livello della vecchia tratta Varese-Porto Ceresio sull’asse delle vie Porro e Jamoretti, da riposizionare in relazione alla nuova fermata che verrà istituita in stazione. L’altra nostra richiesta è stata quella di spostare la fermata di via Porro nel rione Pezza, dove si sta realizzando il parco archeologico della torre medievale, sulla corsia esistente in prossimità della rotatoria della tangenziale, così da renderla più sicura. Per servire la zona del paese verso la Valganna, abbiamo chiesto che la linea urbana di Varese che raggiunge la frazione Olona venga prolungata, prevedendo una fermata sullo svincolo della statale 233 nel rione Broglio».

Saranno confermate le linee che attraversano la Valceresio, che dovranno prevedere fermate nelle nuove stazioni. Se ne aggiungeranno altre due per i collegamenti con i paesi non serviti dalla ferrovia, dai quali gli autobus convergeranno “a pettine” sulle stazioni di Arcisate e Gaggiolo.

«Ci sarà una nuova linea -dice il sindaco di Arcisate, Angelo Pierobon- che da Clivio e Saltrio, passando per Viggiù e Brenno Useria, raggiungerà la nostra stazione». Saranno previsti collegamenti di bus anche con la stazione di Bisuschio, in località Piamo, per servire la scuola superiore della Valceresio.

Nelle nuove stazioni di Induno Olona e di Arcisate, costruite a ponte sopra la trincea dei binari, ci saranno grandi parcheggi: 70 posti auto a Induno con altri 30 ricavabili su via Crugnola, un centinaio ad Arcisate con altri 50 nell’area sopra il piazzale dei Filarmonici. Potranno così lasciare l’auto in stazione e prendere il treno quanti si recano al lavoro a Varese e i frontalieri diretti in Canton Ticino.

Sulla nuova ferrovia passeranno da Induno e Arcisate i treni delle linee Varese-Mendrisio-Bellinzona e Varese-Mendrisio-Como e quelli regionali che raggiungeranno Porto Ceresio. Ci saranno quindi tre collegamenti ogni ora, dalle 5 del mattino a mezzanotte.