La storia di come si svilupparono le nostre città Piazza Monte Grappa e della Vittoria in mostra

La Provincia Varese - 17/05/2017

Le piazze ricordano momenti storici, sono luoghi d’incontro delle persone, sono spazi aperti per le manifestazioni: raccontano tanto di ciascuna città, di un paese, della sua storia e le sue tradizioni.
È stata inaugurata ieri alla presenza del sindaco varesino Davide Galimberti con l’assessore alla Cultura Roberto Cecchi, il presidente provinciale dell’Ordine degli Architetti Laura Gianetti e il segretario generale della Camera di Commercio Mauro Temperelli, una mostra dedicata alle due principali piazze del Razionalismo Lombardo: piazza della Vittoria a Brescia e piazza Monte Grappa a Varese, entrambe realizzate negli anni Trenta. Due piazze a confronto dunque, in una mostra fatta di immagini, plastici, racconti, che resterà aperta fino al 26 maggio, nella sala Campiotti della Camera di Commercio varesina.
Una mostra curata da Alessandro Bianchi, docente del Politecnico di Milano, e realizzata in collaborazione con Camera di Commercio, Comune e Ordine degli Architetti, che permette un’analisi comparata di luoghi simbolici delle due città grazie ai plastici e ai disegni realizzati dagli studenti della Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni del Politecnico.
Le tecniche avanzate di restituzione dei rilievi combinano la misura geometrica del patrimonio architettonico con l’uso della fotografia per la mappatura delle facciate, allo scopo di ottenere un documento utile alla conservazione dell’architettura per le future generazioni. La mostra rimarrà aperta dunque sino al 26 maggio e sarà visitabile con l’ausilio dei volontari del Politecnico di Milano e del Comune di Varese.