La piazza torna vivacon cento vetrine

La Prealpina - 05/12/2016

Prende sempre più forma la Residenza del Conte, il complesso abitativo-commerciale compreso tra piazza Vittorio Emanuele e via Solferino. Il progetto di riqualificazione procede ora a passi spediti: ieri mattina, alla presenza del sindaco Emanuele Antonelli e del costruttore campano Michele Panico (titolare dell’impresa che sta realizzando l’opera), è stato effettuato il taglio del nastro per festeggiare la restituzione alla città della piazza interna al complesso. Un momento significativo celebrato anche con la mostra fotografica “Hip Hop, energie in movimento” del fotogiornalista Giuseppe Distefano.

Dopo le lungaggini e gli intoppi che hanno frenato in passato i lavori di riqualificazione, oggi tutto procede secondo programma. E al più tardi entro la fine della primavera il restyling di piazza Vittorio Emanuele dovrebbe essere finalmente completato. L’inaugurazione di ieri è stata l’occasione per fare il punto sullo stato di avanzamento del progetto Residenza del Conte, che consta di nove palazzine d’epoca, a due o tre piani: «In base all’ultima stima, il complesso sarà composto da 44 appartamenti e una quindicina di negozi per un totale di ben cento vetrine – fa sapere la responsabile vendite Monica Castiglioni – Abbiamo già venduto il 40 per cento delle unità residenziali, mentre sulla parte commerciale la percentuale raggiunge il 60 per cento. Cominceremo a rogitare gli appartamenti a fine gennaio, ma ovviamente l’agibilità arriverà quando i lavori per la piazza saranno ultimati. Al più tardi verso la fine della primavera, ma speriamo anche prima».

Ieri mattina è stato possibile anche visitare un appartamento-prototipo: le unità abitative sono signorili, di ampia metratura, riscaldati con sistema geotermico (classe energetica A) e con criteri antismici all’avanguardia. «Quasi il 70 per cento dei ponteggi è già stato tolto, ma entro gennaio verranno levati tutti – aggiunge Monica Castiglioni – Ringrazio tutti i nostri ottanta collaboratori, che hanno lavorato duro anche sotto la pioggia. Speriamo che le cento vetrine dei negozi che sorgeranno in questo complesso possano fare da traino per tutto il commercio nel centro di Busto».

È arrivato appositamente da Roma, dove vive, il fotogiornalista Giuseppe Distefano, autore dei 29 scatti che rimarranno esposti nell’area della Residenza anche oggi, dalle 9 alle 13, e dalle 14 alle 18, con ingresso libero. «Ho pensato che il soggetto migliore per un’esposizione legata alla città fosse la danza hip hop, musica urbana per eccellenza perché nasce come fenomeno di strada – spiega il fotografo, che è anche critico teatrale – Questi scatti sono stati realizzati al’RHHP, Roma Hip Hop Parade, un festival giunto già alla quinta edizione».

L’inaugurazione della piazza interna e della mostra (presente anche l’assessore alla Cultura Paola Magugliani) ha attirato anche la curiosità di diversi cittadini bustocchi, contenti di toccare con mano, dopo tanta attesa, i primi risultati del restyling di piazza Vittorio Emanuele.