La Pallacanestro Varese si augura buon Natale a Ville Ponti. Per ricominciare a vincere

Malpensa24 - 17/12/2021

 Nell’ambiente elegante ed esclusivo di Ville Ponti la Pallacanestro Varese ha radunato giocatori, tecnici, dirigenti e amici (ma anche il sindaco Davide Galimberti e l’assessore Stefano Malerba) per il più classico augurio di buon Natale. Una serata distesa e lontana dalle tensioni del parquet di gioco. Tutti però concentrati su un unico obiettivo: tornare a vincere presto, possibilmente già dalla trasferta di Sassari, per muovere la classifica, che vede attualmente la Openjobmetis all’ultimo posto. L’obiettivo è quello di salvarsi ad ogni costo, anche se non sarà facile mettere due squadre alle spalle visto l’estremo equilibrio che regna nel campionato di LBA. Le possibilità di migliorare sono però concrete: il buon potenziale individuale dei giocatori biancorossi non ha nulla da invidiare alle dirette concorrenti.

Al comando Luis Scola e Giancarlo Ferrero

Poche, pochissime parole pronunciate pubblicamente e nessuna che andasse oltre i classici auguri di buon Natale. Gli unici due a parlare sono stati l’Amministratore Delegato Luis Scola e il capitano Giancarlo Ferrero (nella foto), che hanno catturato la scena rispetto ad altri attori protagonisti (per esempio coach Adriano Vertemati e altri dirigenti, tra cui il presidente Marco Vittorelli, mentre era assente Rosario Rasizza). La formazione societaria è parsa coesa rispetto al progetto illustrato sabato da Scola ai soci del trust dei tifosi “Il basket siamo noi”. Sarà un lavoro lungo, forse più che quinquennale (i 5 anni erano il range temporale indicato da El General) e per nulla semplice, ma nemmeno impossibile da raggiungere se tutti (vecchi e auspicabilmente nuovi amici) sapranno giocare nella stessa metà campo. Nel frattempo c’è però una salvezza da conquistare, anche per non “deprezzare” il brand della Pallacanestro Varese.