La domenica si entra gratis al museo È uno dei regali per i 200 anni della città

La Provincia Varese - 06/05/2016

Tutte le domeniche, dalla prossima fino all’ultima di luglio, si entra gratis nei musei civici. E le sorprese – illustrate ieri in conferenza stampa dall’assessore Simone Longhini – non finiscono qui perché, in occasione dei 200 anni dell’elevazione di Varese a città, l’attività divulgativa e culturale dei musei sarà potenziata con una mostra sul Teatro Sociale di Varese e una mostra sui gioielli in vetro che le donne indossavano nell’antichità (con monili trovati sull’Isolino Virginia che risalgono al 1200 a.C. e che, come suggerisce la studiosa Lucina Caramella, sono modernissimi). La mostra «Vita varesina attorno al Teatro Sociale: tra libri, libretti, giornali ed affissioni pubbliche (1791-1930)» curata da Bruno Belli, con l’apporto scientifico di Serena Contini, sarà allestita dal 10 giugno fino all’11 settembre nelle sale espositive del piano terreno dei Musei di Villa Mirabello. Vi saranno esposti gli studi di Luigi Borri e di Pompeo Cambiasi; materiale mai reso pubblico prima proveniente dagli archivi del Teatro Sociale e conservato nell’archivio comunale; disegni originali di piante, arredi, fotografie; libretti d’opera, locandine, affissioni; articoli estrapolati dalle 22 testate giornalistiche varesine dell’Ottocento; oggettistica proveniente dalle collezioni private di Mario Chiodetti e Bruno Belli, con particolare attenzione alla figura della cantante Giuseppina Grassini. Il 19 giugno, grazie alla collaborazione del Centro di Studi Preistorici ed Archeologici di Varese, sarà quindi inaugurata la mostra «Villa Mirabello: dalle perle delle palafitte ai vetri post classici» che prevede anche, per il 18 ed il 19 giugno, due incontri di lavorazione del vetro a lume con l’artista Muriel Balensi. Il 22 maggio alle 16 sono in programma, sempre a villa Mirabello, la conferenza e la visita guidata a cura della conservatrice Daria Banchieri dal titolo «Origini e storia del Museo di Varese» a cui seguiranno, nelle domeniche successive, al pomeriggio, visite guidate gratuite.