La domenica in campagna della Città giardino apre le porte anche alla solidarietà

Valleolona - 16/09/2016

Non sarà certamente una provincia tra le più importanti in Italia per l’agricoltura, ma Varese può vantare quella che negli anni sta diventando una delle manifestazioni più importanti per il settore. Anche quest’anno infatti, l’agricoltura di qualità si prepara a riappropriarsi del centro cittadino.

Forte delle decine di migliaia di persone che l’hanno affollata nelle ultime edizioni, domenica 18 settembre torna quindi AgriVarese. Come ormai tradizione, gli animali delle fattorie locali saranno i veri protagonisti, offrendo colori, suoni e sapori particolari ai Giardini Estensi, scenario ambientale in cui è incastonata la manifestazione, e alle altre zone del centro cittadino.

Tra le tante iniziative previste, anche diverse intenzionate a portare un po’ di sollievo a chi sta facendo i conti con il dramma del terremoto. “Avremo un’azienda agricola bio di Amatrice con i propri prodotti caseari – annuncia Giuseppe Albertini, Presidente della Camera di Commercio di Varese –. Una presenza simbolica, per sottolineare la nostra vicinanza alle imprese di quei territori”.

Tra le novità più significative dell’edizione di quest’anno, tutte le attività previste in piazza Ragazzi del ’99 e realizzate con la Strada dei Sapori delle Valli Varesine. Si inizierà alle ore 10.30 con i visitatori che potranno scegliere insieme agli chef i prodotti con cui realizzare i piatti che, a partire da mezzogiorno, potranno essere gustati. Un vero e proprio show cooking con anche la possibilità per il pubblico di avere delle ricette. Parte del ricavato di queste iniziative sarà destinato alla Croce Rossa Italiana, per sostenerne l’ impegno sul fronte del terremoto.

All’insegna invece della tradizione, ai Giardini Estensi i visitatori potranno entrare in contatto diretto con gli animali delle fattorie varesine, assistere alle evoluzioni dei protagonisti del Pentathlon del Boscaiolo oltre che ammirare le razze equine, bovine e caprine in sfilata. Si potranno anche vedere le tecniche di produzione del miele e quelle casearie con la mungitura. Non mancheranno la Mostra Micologica nel Salone Estense, l’Ortogara, campionato di ortaggi per hobbisti. Per i più piccoli, il ponte tibetano da attraversare con l’assistenza degli esperti del CAI, e due opportunità per un giro in sella: a Villa Mirabello con i Garibaldini a Cavallo di Cantello, e in via Sacco, a cura del consorzio CavalliVarese. Sempre in via Sacco, esibizioni musicali e altre iniziative promosse dai commercianti.

Per gli appassionati di verse domestico, il Medico delle Piante sarà pronto a dispensare consigli su come guarirle. I bambini potranno poi incontrare una vera e propria habitué della rassegna, la Mucca Margherita, riproduzione in vetroresina a dimensioni reali di un animale, diventata la mascotte della manifestazione.

Completano il programma l’esposizione delle auto d’epoca in via Volta, a cura del club Vams, dei macchinari agricoli lungo le vie del centro e con le iniziative relative alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, organizzate in piazza Repubblica dall’Amministrazione Comunale.

Per agevolare l’afflusso, è previsto un servizio navetta dallo stadio e poi a Casbeno, dove ci sono i parcheggi di interscambio, per arrivare in via Sanvito Silvestro. L’apertura è prevista alle 9.30, l’inaugurazione ufficiale alle 10 ai Giardini Estensi, mentre le iniziative si susseguiranno fino alle 19.