La competitività della provincia di Varese e l’impresa del futuro tra passato e presente

VareseNoi - 13/07/2022

L’impresa oggi. L’impresa del futuro”. Nel filo conduttore del primo evento pubblico dopo i due anni e mezzo di Covid in programma venerdì 22 luglio dalle 18.15-18.20 al Centro Congresso Ville Ponti di Varese (Villa Napoleonica, piazza Litta) c’è il senso di un appuntamento che riunirà tre momenti importanti, tra loro concatenati e finalizzati a valorizzare il ruolo, il valore e l’identità delle imprese.

Si comincia alle 18.40 circa con la presentazione del Tableau De Bord della competitività della provincia di Varese in rapporto alle altre province lombarde: un’occasione non solo per fotografare la situazione così come si propone allo stato attuale, ma anche per delineare le possibili evoluzioni future. L’analisi sarà a cura di Lorenzo Tavazzi, partner e responsabile area scenari di The European House – Ambrosetti.

A seguire un confronto su quelli che sono i temi caldi per il sistema economico nazionale, regionale e territoriale al fine di trovare un filo conduttore per lo sviluppo futuro delle aziende, al netto di un quadro congiunturale non semplice né di corto respiro. Al talk parteciperanno Giancarlo Giorgetti, Ministro dello Sviluppo Economico; Attilio Fontana, Presidente di Regione Lombardia; Davide Galli, presidente di Confartigianato Varese e Lorenzo Tavazzi, partner di The European House – Ambrosetti.

Tanti i temi: dalla crisi delle materie prime alle criticità connesse al caro energia e alla transizione ecologica così come ce la eravamo immaginata prima dello scoppio del conflitto russo-ucraino. E, ancora, il peso della tassazione e della burocrazia, il ruolo dei territori, le infrastrutture, il ruolo anche sociale delle imprese, il rafforzamento delle filiere, la valorizzazione della produzione locale, l’identità sovraterritoriale, le sinergie tra aree e comparti industriali e tanto altro.

Concluderà l’evento la presentazione del quarto volume della collana “Un viaggio nei luoghi del fare”, raccolta di 113 storie d’imprese contraddistinte da capacità tecnologica e produttiva, dinamismo, saper fare, creatività, qualità della produzione, forte identità e coraggio imprenditoriale. Una sorta di ponte tra presente e futuro del tessuto economico del territorio. Commenta il presidente di Confartigianato Varese, Davide Galli: «Raccontare l’impresa è un dovere. È un dovere di testimonianza, perché dietro a ogni mestiere c’è l’insegnamento del “fare” e del “saper fare”. C’è l’orgoglio di esserci e di continuare a dispetto delle difficoltà che, negli ultimi anni, ci hanno messo spesso e duramente alla prova. Pensiamo alle crisi del 2008 e del 2013 e, ovviamente, a questi due lunghissimi anni di pandemia».

«L’impresa c’è stata sempre, quando i tassi precipitavano, le banche chiudevano, lo spread decollava, il credito rallentava, le navi s’incagliavano, le grandi potenze giocavano sulle spalle del mondo il loro braccio di ferro per la supremazia sulle materie prime, sul clima e sulla storia. In questo libro troverete 113 storie di aziende e di imprenditori che hanno attraversato tutto questo a testa alta, trovando la forza di cambiare, rinnovarsi, innovare, gestire passaggi generazionali o tra titolari e dipendenti».

Per partecipare all’incontro è necessario compilare il form: https://asarva.typeform.com/to/Hfd9EIQ7