«La comicità promuove cultura e territorio»

La Provincia Varese - 10/06/2016

Ridere per promuovere cultura e territorio. Questo l’obiettivo con cui, ogni anno, la Fondazione Radici nel Futuro, la Provincia di Varese, con la collaborazione della Regione Lombardia e del Comune di Luino, promuovono il Festival della Comicità e del Teatro, giunto alla decima edizione. Sono lieto di abbracciare, confermare e consolidare anche per quest’anno, tramite l’ Associazione Confapi Varese di cui sono presidente, l’interesse per il Festival del Teatro e della Comicità. Come potrebbe non essere altrimenti? Per un’iniziativa che negli anni è cresciuta in termini di pubblico e appuntamenti sul territorio, la più grande soddisfazione è vedere che di anno in anno si rinnova e cresce sempre di più. Un festival della comicità nato a Luino ma che ormai si può definire dell’Insubria e coinvolge a pieno tutto il territorio. In un periodo storico difficile, verrebbe da dire che ci sia poco da ridere, dove a mancare è soprattutto la base del vivere: il lavoro. Un dramma da cui a fatica ne stiamo uscendo fuori, ed è proprio nei momenti difficili che “far ridere” diventa – prima di tutto – un lavoro, per fare del sano e buono umorismo. Con l’ironia e lo sguardo tagliente e dissacratorio dei comici presenti al Festival – ma aderenti alla realtà – rideremo dei loro “commiati” e ci si domanderà quanta satira ma anche quanta verità ci siano nelle loro parole. Visto il buon esito degli ultimi anni, sono certo che anche quest’anno il Festival riuscirà a far sorridere molte persone. Dal lago Maggiore emerge, quindi, una particolare comicità fatta di poesia cantata, narrata, “affabulata” dalle umane condizioni di una faticosa “sopravvivenza vitale” all’interno di un mondo distante da tutto e tutti, così amato e odiato allo stesso tempo. Un evento imperdibile per il territorio