La Città Giardino è pronta a riaccendere la luce Via al progetto da oltre mezzo milione di euro

La Provincia Varese - 25/10/2017

Black out e problemi all’illuminazione in città, il Comune corre ai ripari. E dà il via ad un megapiano di manutenzione, da oltre mezzo milione di euro. Una risposta che arriva dalla giunta per i disservizi che continuano a colpire diversi rioni, creando anche situazioni di insicurezza. È stato infatti aperto il bando per garantire l’assistenza e i lavori di sistemazione dei punti luce presenti nella Città Giardino che ormai da decenni soffrono di un processo di invecchiamento e cui finora non si è riusciti a dare un’adeguata risposta. Il valore totale dell’appalto è di 705.750 euro e avrà la durata di 12 mesi. «Il contratto di illuminazione – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Civati – prevede la sostituzione delle lampadine bruciate, ed è anche compresa una quota di manutenzione straordinaria, con la sostituzione delle linee non funzionanti». Si tratta di un provvedimento per fare fronte alla situazione d’emergenza, sempre più diffusa a Varese, dei continui spegnimenti dei lampioni, che avvengono in generale su tutto il territorio comunale. «Non c’è una zona precisa che risulta più critica delle altre – continua Civati – proprio perché il sistema di illuminazione pubblica è andato via via invecchiando nel corso degli anni passati, e non ha avuto un’adeguata opera di manutenzione. Anche per via della commistione di proprietà degli impianti stessi, durata fino al nostro insediamento». Precedentemente infatti non tutti i punti luce erano di proprietà comunale, ma una parte era privata. La nuova giunta ha dato il via ad un procedimento per migliorare l’efficienza dell’illuminazione, prevedendo di affidare l’intera gestione della rete ad un nuovo soggetto, che possa quindi garantire uno standard elevato di funzionamento. Tuttavia i tempi per l’emanazione di questo secondo bando per individuare questo soggetto si stanno allungando, e per limitare i continui disservizi l’amministrazione comunale ha deciso nel frattempo di “tamponare” la situazione con l’affido della manutenzione ad una ditta esterna per il prossimo anno. «Dobbiamo infatti ancora terminare la procedura di gara, che è molto lunga, per trovare il futuro gestore del sistema di illuminazione della Città Giardino – continua Civati – Nell’attesa di affidare tutto a questo soggetto terzo, abbiamo deciso di indire un bando per la manutenzione, in modo tale da mettere un argine ai malfunzionamenti». L’assessore ricorda infatti come «la parte di impianti che non era di proprietà comunale ha visto, nel corso degli anni, una progressiva riduzione degli investimenti. Ed oggi ci troviamo a gestire una situazione molto difficoltosa».