La Cina ha voglia di fare il bis a Varese «Città bellissima, Vanke tornerà ancora»

La Provincia Varese - 17/03/2016

La Cina guarda con interesse al Post-Expo. E a Varese. «Vanke ripeterà anche quest’anno l’esperienza della tre-giorni per i businessmen cinesi in provincia di Varese». Il console generale della Repubblica Popolare di Cina a Milano Wang Dong lo ha rivelato all’assessore regionale Francesca Brianza e al presidente dell’associazione Lombardia-Cina Max Ferrari, entrambi varesini, ieri nel corso di un meeting sul futuro dell’area Expo, che si è svolto al 29esimo piano di Palazzo Lombardia. «Varese? Mr. Wang Shi, patron di Vanke, ne parla benissimo, ricordando che lo scorso anno avete organizzato una cosa bellissima» ha ammesso il console al termine del colloquio, rivolgendosi a Brianza e Ferrari e riferendosi al viaggio di affari che Vanke aveva organizzato in occasione di Expo, nel mese di settembre sul territorio varesino. Ma soprattutto il console Wang Dong ha dato una buona notizia, annunciando che Mr. Wang Shi «ha tutta l’intenzione di rifarla anche quest’anno». Perciò verrebbe confermato, da una fonte autorevole qual è il console generale della Cina a Milano, come il legame creato lo scorso anno in occasione di Expo sia destinato a continuare. «Il fatto che il patron di Vanke vada in giro a parlare bene di Varese è innanzitutto un primo fatto positivo – spiega Max Ferrari – se lo uniamo al fatto che l’incontro di ieri in Regione ha mostrato come ci sia un interessamento concreto da parte della Cina nel recitare ancora una volta un ruolo da protagonista nella fase del Post Expo, appare evidente come si aprano prospettive importanti per il nostro territorio, che è strategicamente collegato con l’area su cui si è svolta l’esposizione universale». Investimenti in vista? È quello che spera il “sistema Varese”, che nel Post Expo confida molto. D’altra parte il console Wang Dong, che ha espresso vivo interessamento per il futuro dell’area, ha ricordato come gli investitori cinesi stiano seguendo con attenzione tutte le fasi che riguardano la seconda vita del sito espositivo nutrendo grandi aspettative e certi che potranno continuare a collaborare e ad investire sul nostro territorio. «Expo è stata l’occasione per consolidare i rapporti con la Cina. Con il Post Expo si prosegua in questa direzione per attrarre sul nostro territorio progetti internazionali». spiega l’assessore della Regione Lombardia al Post-Expo Francesca Brianza. «La Lombardia ha maggiori potenzialità rispetto ad altre regioni e forti di questa posizione siamo certi che la rete di rapporti intessuta durante Expo, possa continuare ad infittirsi e portare a risultati proficui». Con il console gli incontri saranno periodici: «L’area del Post Expo, con i progetti che iniziano a prendere corpo, sarà un valore aggiunto per la nostra Regione raccogliendo le nostre eccellenze e ponendosi su di un piano internazionale – sottolinea Francesca Brianza – il dialogo iniziato durante Expo prosegua con confronti periodici perché la collaborazione con gli altri Paesi, possa portare ad obiettivi condivisi da perseguire». Con Varese in prima linea.