La Borsa in affanno penalizza anche le varesine

La Prealpina - 23/01/2019

Anno da dimenticare, il 2018, per Piazza Affari. A confermarlo Max Malandra, analista finanziario varesino. «Il recupero che le principali Borse stanno mettendo a segno in questi giorni limita solo in parte le perdite accumulate a Piazza Affari nel corso dello scorso anno. Il principale indice borsistico italiano, il Ftse Mib, nel 2018, ha registrato un calo del 16,1%. E anche il Ftse Italia Star, il paniere delle azioni con requisiti di eccellenza, che negli anni precedenti aveva sempre dato ampie soddisfazioni agli investitori, ha lasciato sul terreno il 16,6 per cento», spiega Malandra, autore del volume scritto a quattro mani con Andrea Forni, “La ruota dei mercato finanziari”. «In uno scenario così difficile, non sono riuscite a brillare nemmeno le società quotate della provincia di Varese, nel frattempo lievitate a quattro nel corso dell’anno: accanto a Openjobmetis, Lu-Ve e Safe Bag, ad agosto si è aggiunta anche Sostravel, “spin off” della stessa Safe Bag». «Lu-Ve, che ha sede operativa a Uboldo, ma è una realtà internazionale con 10 stabilimenti produttivi in sette diversi Paesi, «con oltre 220 milioni di euro di valore di mercato è la più grande, in termini di capitalizzazione, della pattuglia delle varesine», spiega Malandra. «Tra i maggiori costruttori mondiali nel settore degli scambiatori di calore, sta proseguendo nella propria strategia di crescita tramite acquisizioni. I dati preliminari 2018 parlano di 302 milioni di euro di ricavi (+14% sul 2017) e 40 milioni di portafoglio ordini (+11,4%)». CapitoloOpenjobmetis?«L’Agenzia per il Lavoro gallaratese ha quasi 120 milioni di valore di mercato e ha chiuso i primi nove mesi del 2018 con 443,6 milioni di euro, il 3,3% in più rispetto all’anno precedente, con quasi 17 milioni di margine operativo lordo (+2,7%) e 9,4 milioni di euro di utile netto (-4,2%). Di più, il patrimonio netto del gruppo sfiora ormai i 95 milioni di euro», analizza l’analista. «Il titolo ha però ceduto in Borsa quasi il 38% del proprio valore: a pesare sull’andamento borsistico gli interventi del governo, nel corso degli ultimi mesi del 2018, in tema di mercato del lavoro». Infine, Safe Bag, «quotata all’Aim Italia con 60 milioni di capitalizzazione, che ad agosto ha scorporato (e quotato sempre all’Aim) Sostravel che ha ora 16 milioni di valore». «La società di Gallarate opera nel settore della protezione e rintracciamento bagagli e sta studiando il salto di qualità quotandosi allo Star– chiosa Malandra -. Nei primi nove mesi del 2018 il gruppo ha realizzato 30,9 milioni di euro (+47% sul 2017) e 5,5 milioni di margine operativo lordo (+57,6%). E con il piano industriale 2018-2022 punta a raggiungere 75,7 milioni di fatturato, 14 di ebitda e 9,5 di utile netto».