La App salva centesimi con firma varesina

La Prealpina - 27/09/2017

C’è un po’ di Varese nella start-up dei centesimi lanciata dalla Digital Magics Roma, quarta sede aperta dal business incubator quotato sul mercato Aim Italia della Borsa. Davide Caiafa, 40enne di Busto Arsizio, è il co-fondatore, insieme a Lorenzo Vidoz, e Ceo di Centy. Si tratta appunto di un’idea innovativa in grado di trasformare i cent in moneta virtuale grazie a un macchinario. Centy ha ideato un contamonete intelligente gestito totalmente da remoto tramite app, per risolvere il problema crescente delle monete da 1, 2 e 5 centesimi di euro, che spesso si disperdono inutilizzate o restano nei portafogli. La macchina, destinata ad aeroporti, centri commerciali e supermercati, grazie all’applicazione sarà in grado di riconoscere l’utente che, una volta inseriti i centesimi di euro, sceglierà dove accreditare l’importo calcolato. Potrà quindi convertirlo in moneta elettronica (versandolo sul libretto di risparmio, utilizzandolo per l’acquisto di contenuti come film, musica, applicazioni o donandolo in beneficenza) o trasformarlo in punti, sconti e promozioni (da associare alle carte fedeltà dei supermercati e negozi).

«Sono sempre stato appassionato di nuove idee, anche nel campo della sicurezza – dice Davide Caiafa -. Sono partito da un problema che c’è in tutte le case, l’accumulo di monetine, per poi accorgermi che si trattava di una questione di portata internazionale, con numeri impressionanti. Così abbiamo avuto l’idea che possono avere in tanti, ma l’abbiamo sviluppata grazie alla nostra caparbietà e a Digital Magics, questo incubatore di start-up che raccoglie 2.500 proposte all’anno, ne seleziona 150 e ne sviluppa una dozzina. Per questo siamo orgogliosi, abbiamo già contatti importanti nel mondo della Grande distribuzione organizzata. Da sempre siamo legati al territorio: la mia famiglia ha avuto una gioielleria a Busto per quarant’anni».

La startup sta già stringendo rapporti con insegne retail, società di servizi, telecomunicazioni e media, creando contamonete dedicati e personalizzati. L’obiettivo è rimettere nel sistema economico decine di milioni di euro in monete di piccolo taglio. Il prototipo della macchina, realizzato in Italia, sarà disponibile entro fine anno, completo di certificazione della Bce e garantito per oltre 1 milione di transazioni. Digital Magics detiene una quota del 15% del capitale sociale di Centy, cofondata da un bustocco con la vista lunga.