Ispra sentinella dell’aria

La Prealpina - 11/07/2017

«La qualità dell’aria è importante, perchè significa qualità della vita, soprattutto nell’area della Lombardia e delle regioni confinanti, come per esempio Veneto ed Emilia Romagna, con cui infatti, abbiamo fatto un accordo, perchè qui c’è una situazione molto particolare da affrontare». Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, ieri pomeriggio, al Joint Research Center di Ispra, dopo l’incontro bilaterale con il commissario europeo all’Educazione, cultura e giovani, l’ungherese Tibor Navracsics, con il quale il governatore ha poi inaugurato il nuovo Osservatorio atmosferico europeo. All’incontro ha preso parte anche l’assessore regionale all’Istruzione Valentina Aprea. «Noi vogliamo dialogare con la Commissione europea a proposito delle condizioni atmosferiche particolari in cui ci troviamo e di cosa fare per migliorare la qualità dell’aria – ha proseguito Maroni – e quello che il Centro sta facendo va esattamente nella giusta direzione, per questo ringrazio la Commissione per gli investimenti in questo settore, di cui la torre, che certifica la qualità dell’aria, che abbiamo inaugurato, è un esempio concreto». «La particolare conformazione della pianura padana ci obbliga a lavorare insieme – ha aggiunto -, da qui nasce l’accordo con le altre Regioni, insieme al Governo, e vogliamo negoziare con la Commissione europea le misure necessarie per garantire la qualità dell’aria e il Centro di Ispra è importantissimo in questa prospettiva».