Investimenti nelle imprese, la sostenibilità al primo posto

La Prealpina - 13/05/2022

Il tema della sostenibilità sta assumendo un ruolo centrale per gli investitori, che appaiono sempre più attenti a includere le tematiche Esg (Environmental – Social – Governance) nelle proprie decisioni di investimento. Ma anche da parte delle imprese cresce la consapevolezza di dover integrare i temi Esg nella strategia aziendale, anche attraverso una più estesa adozione del bilancio di sostenibilità. Insomma, l’informativa legata agli aspetti ambientali e di governance assume una maggiore rilevanza nelle decisioni di investimento. A chiarirlo è una ricerca condotta da Ir Top Consulting – Osservatorio Euronext Growth Milan e Liuc e presentata ieri, durante l’incontro “Informativa Esg e mercato dei capitali: il gap da colmare”, organizzato in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili dei Busto Arsizio.. «Il tema degli Esg è particolarmente caldo» ha spiegato il rettore della Liuc, Federico Visconti, evidenziando poi la necessità del fare ricerca, per «portare mattoni di conoscenza, ovvero dei contributi per cercare di risolvere i problemi» e ricordando «l’importanza della collaborazione tra l’ateneo e i partners» e poi soffermandosi sul terzo elemento: «quel “gap” che per certi versi è uno stimolo, per lavorare a colmarlo facendo ricerca e promuovendo la conoscenza». Dopo i saluti di Roberto Ianni (Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Busto Arsizio) l’incontro è entrato nel vivo con l’analisi dei risultati dello studio, illustrati da Alessandro Cortesi (Ordinario di Contabilità e Bilancio Liuc ) e da Anna Lambiase (Ceo Ir Top Consulting). I risultati della ricerca mostrano che l’informativa legata agli aspetti ambientali e di governance assume una maggiore rilevanza nelle decisioni di investimento. Tra le informazioni più carenti vi sono per contro la chiara identificazione dei rischi e delle opportunità associati ai temi di sostenibilità nonché l’esplicitazione delle metriche e degli obiettivi Esg. Tra le criticità è stata segnalata la difficoltà di quantificare e comparare l’informativa fornita. Per ciò che concerne invece la visione futura, si registra la volontà degli investitori (il 90%) di incrementare l’uso dell’informativa Esg nelle decisioni di investimento, in particolare prestando attenzione al cambiamento climatico e all’economia circolare. Sempre ieri è stato infine attribuito il premio “Best Esg Communication Euronext Growth Milan” a Chistian Simoni, ad di Monnalisa Spa