Innamorarsi di Pedemontana è ancora difficile per i varesini

La Prealpina - 05/06/2017

Il traffico su Pedemontana cresce: nella tratta A da Varese a Lomazzo del 19 per cento, mentre nella tratta “Brianzola” da Lomazzo a Lentate sul Seveso l’aumento è stato del 45 per cento. In media il tratto autostradale è cresciuto del 27 per cento. Mentre i numeri della tangenziale di Varese registrano un aumento del traffico del 6 per cento. I dati sono relativi agli ultimi mesi in comparazione fra il primo quadrimestre 2016 e lo stesso periodo del 2017, presentati nel bilancio 2016 firmato dal presidente dimissionario Antonio Di Pietro. Dal raffronto fra il 2015 e il 2016 emerge che i varesini proprio non riescono a innamorarsi di Pedemontana, considerando il pedaggio troppo caro; mentre i brianzoli continuano a usare la nuova autostrada. A breve potrebbero scattare le multe per chi non paga il pedaggio.

L’autostrada è entrata in funzione nel 2015 poco prima dell’inaugurazione di Expo 2015, per sei mesi è stata gratuita e non erano in funzione i lettori di targa. Ora, sulla base dei transiti, si calcolano i ricavi dati dal pedaggio. La A36 (tratta A e B1) rappresenta il core business di Pedemontana con l’85 per cento dei ricavi complessivi, una stima di 25,3 milioni di euro. Guardando i transiti sotto i portali, ovvero sotto i ponti con i lettori delle targhe del sistema “free flow” (senza casello) emerge che la zona di intersezione con la A9 è la più utilizzata: con un traffico medio giornaliero di 15.881 mezzi per un traffico annuo di oltre 5,5 milioni di mezzi.

La crescita e la propensione all’aumento di traffico maggiore è legata al tratto Brianzolo, passato da un traffico medio giornaliero di 9.828 mezzi a Lazzate a 13.854 mezzi, così come nel tratto di Cermenate passato da 9.842 mezzi a 13,246. Pedemontana è utile non tanto nella zona della Valle Olona ma nel tratto Brianzolo. E i residenti della provincia di Varese preferiscono la vecchia Autolaghi e le strade provinciali, piuttosto che pagare il pedaggio (da Cassano per arrivare a Saronno poco più di 3 euro, ma il tempo di percorrenza è dimezzato).

Per la tangenziale di Varese i dati sono sconfortanti: sebbene ci sia stato un incremento del 9 per cento nel primo quadrimestre 2017, dal 2015 al 2016 i mezzi erano diminuiti: da 10.118 a 9.323.

Per Autostrada Pedemontana Lombarda non è semplice farsi pagare proprio per il sistema innovativo di pedaggiamento senza caselli. Per mesi le cronache hanno parlato dei problemi ancora in parte da risolvere. Ora, sono già pronte 2 milioni di lettere di sollecito per il mancato pagamento che verranno inviate nel corso del 2017 (a metà aprile ne erano partite 450mila). Al momento è stata condivisa una bozza di protocollo di intesa tra il Compartimento Polizia stradale della Lombardia e Apl per la sperimentazione delle attività istruttorie e sanzionatorie in caso di pedaggio autostradale non corrisposto. La società si sta strutturando per adeguare i propri processi informatici all’avvio delle attività di accertamento. E per chi persevera nel non pagare si configurano responsabilità penali per insolvenza fraudolenta.