Informagiovani e imprese un patto per creare lavoro

La Prealpina - 13/01/2020

– I dati del report 2019 relativo all’assessorato alle risorse per la crescita, politiche giovanili e partecipazione del Comune di Varese, coordinato da Francesca Strazzi, mettono in evidenza un sempre più forte radicamento dell’Informagiovani nel territorio, anche per quanto riguarda la ricerca del lavoro. Nel corso del 2019, infatti, è stata registrata una vera e propria impennata nel numero dei matching, ovvero delle richieste delle aziende che si rivolgono allo sportello lavoro di via Como per cercare personale. Da 52 nel 2018 sono salite a 72 lo scorso anno e lo sportello, con la supervisione della coordinatrice dell’Informagiovani Maria Luisa Troncia e la gestione di Paola Favaletto, ha inviato alle imprese, complessivamente, 1200 curricula e consentito l’inserimen – to di 32 persone nel mondo professionale della nostra provincia. Per quanto concerne il servizio di accompagnamento alla ricerca del lavoro, sono state registrate 671 utenze under 35 e 1160 totali, più circa 1900 contatti per telefono o mail. «Sono numeri molto importanti, in costante crescita – specifica Maria Luisa Troncia -, per far fronte ai quali occorre dedicarsi a molte ore di lavoro, basti pensare che, per far coincidere domanda e offerta e proporre alle aziende le persone più idonee, ci vogliono almeno due settimane di lavoro. Esistono altri enti deputati a quest’attività e vengono pagati, mentre noi offriamo a tutti i cittadini – e non solo agli under 35 – un servizio completamente gratuito. Il nostro interesse è semplicemente quello di cercare di inserire le persone». Tra l’altro, per quattro mattine alla settimana, Paola Favaletto conduce colloqui di lavoro per un totale di circa 20 persone alla settimana. Per accedere al servizio occorre fissare l’appuntamento telefonando in Comune e gli incontri vengono fissati il lunedì, martedì, mercoledì e venerdì mattina. «A parte matching domanda e offerta – sottolinea l’assessore Francesca Strazzi -, vengono fornite informazioni e consulenza per la ricerca del lavoro, con riferimento particolare agli aspetti normativi e contrattuali connessi al lavoro dipendente e autonomo, ma anche alla divulgazione di bandi relativi ai concorsi pubblici e ad altre forme di assunzione a livello locale. Inoltre è possibile chiedere ai nostri uffici l’assistenza su come scrivere un curriculum e gestire un colloquio di assunzione, oltre all’orientamento e all’assistenza a proposito delle scelte formative e professionali». Non manca la consulenza per l’accompagnamento alla neo imprenditorialità e la possibilità di tessere i rapporti con le associazioni di categoria e con la Camera di commercio. Capillare il contatto con le imprese locali e con le professionalità in grado di fornire importanti momenti di formazione. Intanto si sta già organizzando, per il mese di marzo, la prossima edizione del Job day, un evento che, promosso da Anci e Consulta regionale Informagiovani, ogni anno viene organizzato secondo declinazioni locali autonome e originali. S