Industria aerospaziale a disposizione 3,3 milioni

La Prealpina - 01/12/2016

Da Regione Lombardia nuovo carburante per l’industria dell’aerospazio. «Aderiamo al piano nazionale di Space Economy stanziando 3,3 milioni di euro per il sistema produttivo, accademico e scientifico per interventi nel settore aerospaziale. L’obiettivo è chiaro e concreto: accrescere la competitività degli attori dell’innovazione nella nostra regione». Queste le parole dell’assessore regionale all’Università, Ricerca e Open Innovation, Luca Del Gobbo, commentando la delibera da lui proposta e approvata dalla Giunta nei giorni scorsi.

I fondi sono cosi’ suddivisi: 2 milioni di euro sul Fondo per la promozione di accordi istituzionali istituito presso Finlombarda Spa; 1,3 milioni per contributi a organismi di ricerca, imprese e loro aggregazioni per la realizzazione di iniziative a sostegno della competitività del sistema della ricerca e dell’innovazione.

«Si tratta di un’opportunità molto importante per il sistema Lombardia – ha sottolineato Del Gobbo – che manifesta una forte vocazione innovativa. Abbiamo aderito al piano nazionale perché riteniamo che il nostro territorio possa avere ricadute positive nell’ambito della space economy, in virtù anche della competenza e dell’impegno del Distretto aerospaziale lombardo.

Il provvedimento è stato elaborato nell’ambito della Cabina di Regia “Spazio” su iniziativa della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il piano definisce le linee strategiche d’intervento a seguito di una interlocuzione con le Regioni e con gli altri stakeholder. Si tratta di un impegno finanziario complessivo che ammonta a livello nazionale a 350 milioni di euro. Le Regioni interessate procedono in questa fase alla definizione dei relativi co-finanziamenti.

«Regione Lombardia c’è – ha aggiunto Del Gobbo – e non farà mancare il proprio supporto all’ecosistema dell’innovazione che opera nell’ambito di questa strategia di specializzazione intelligente».

«Lo spazio, dunque – ha concluso Del Gobbo – viene confermato fra le macro tematiche di rilievo su cui investire. Regione Lombardia considera strategico questo settore per il proprio comparto scientifico e produttivo. Pertanto, la disponibilità ad aderire al programma Space Economy è più che mai confermata e perfettamente in linea con i principi ispiratori della legge “Lombardia è ricerca e innovazione” da poco approvata dal Consiglio Regionale».