In moto con stile

La Prealpina - 14/05/2022

Domenica 22 maggio, a Varese e in altre 2530 città di 171 nazioni diverse, si svolgerà “The distinguished gentleman’s ride”, una passeggiata in moto tre volte con stile. Primo perché ha “i baffi”. Fa infatti capo a “movember foundation”, tra i più grandi finanziatori al mondo per la cura del cancro alla prostata. Movember è un neologismo coniato unendo la “m” di “mustache” (baffi) a “novembre”, mese in cui in Australia – patria di Movember – è abitudine farsi crescere i baffi per sensibilizzare l’opinione pubblica su due malattie che colpiscono gli uomini: il cancro alla prostata e la depressione che porta al suicidio. Il secondo fattore di stile è lo scopo benefico: i partecipanti, al momento dell’iscrizione, devolvono una quota facoltativa alla ricerca e alla prevenzione (a Varese sono stati raccolti quasi 10 mila euro che rimarranno sul terri aderito alla manifestazione sono ben 350, cosa che porta Varese al secondo posto dopo Roma perla partecipazione. Il numero, inoltre, è stato chiuso per motivi di sicurezza, altrimenti le presenze avrebbero già superato quota 400. Ma veniamo ora al programma dell’evento (orchestrato da Massimo Magnoni della concessionaria Triumph Varese). Il ritrovo è al Sacro Monte, alle 9.30. La partenza è fissata intorno alle 10.15. 11 percorso di 60 chilometri tocca il Brinzio, la Rasa, Ganna, Brusimpiano (dove il gruppo si fermerà per un aperitivo green, nell’ambito del green day organizzato dal Comune). Poi Cuasso al Monte, Alpe Tedesco e disceI motociclisti che hanno aderito alla manifestazione sono 350 torio italiano). Terzo: non c’è stile senza eleganza; i riders solitamente partecipano all’evento indossando un abito formale. A Varese è la terza volta che si svolge questo evento (nella foto Blitz la presentazione). Tanto che nel video ufficiale di presentazione lungo oltre 2 minuti, ben 20 secondi sono dedicati alla città giardino. Non solo: i motociclisti che hanno sa verso la Valganna, per entrare verso le 13 in via Morosini a Varese, nel senso contrario di marcia, con una parata in centro. Il gruppo poi si dirigerà alle Ville Ponti, per una festa aperta a tutti, con stand di street food, musica, un barbiere “da campo” e sponsor. «E un evento straordinario sia per lo scopo, sia perché porta a conoscere il nostro territorio che è “terra di moto», il commento di Fabio Lunghi, presente della Camera di Commercio di Varese e motociclista.