In mille a cena con Giorgia Meloni

La sfida di Fratelli d’Italia al governo gialloverde parte dalla culla della Lega. «Portiamo Giorgia Meloni in provincia di Varese perché vogliamo allargare per crescere ancora». La senatrice e coordinatrice regionale Daniela Santanché lancia la maxi-cena che domani a Malpensafiere radunerà tutto il movimento a livello regionale per incontrare la leader Giorgia Meloni. «Abbiamo fatto registrare il sold out, 1200 persone», fa notare Santanchè. «C’è un grandissimo entusiasmo di militanti e amministratori, e devo dire che sono molto contenta che ci sarà anche il sindaco di Busto e presidente provinciale Emanuele Antonelli». Una presenza che si aggiungerà a quelle di tanti big, tra cui Ignazio La Russa e il fondatore di “Noi Repubblicani” Mario Mantovani, oltre ai parlamentari, al coordinatore Andrea Pellicini e al consigliere provinciale Giuseppe Martignoni.

Un grande evento per lanciare «l’apertura di una campagna per le amministrative che interesserà più di 80 Comuni a Varese e per le Europee», fa notare Santanchè, che a Busto fu ospite anni fa, ai tempi del Pdl, a una cena di Natale di Agorà. Scelta non casuale, in un territorio che è la storica culla della Lega ma che inizia a far emergere insofferenza per le politiche del governo: «Qui c’è quell’Italia produttiva che è stata tradita dai provvedimenti della manovra. Non si è pensato a chi crea lavoro, gli imprenditori che in provincia sono tanti: non c’è stato quello choc fiscale che era importante ci fosse, non c’è stata nessuna misura nei confronti di chi produce, mentre il reddito di cittadinanza non è quello che ci voleva, perché non è rivolto ai 5 milioni di poveri e al rilancio dell’occupazione». Così la sfida è lanciata, e Giorgia Meloni da Malpensafiere farà sentire forte e chiara la ricetta di Fratelli d’Italia: «Nell’epoca del virtuale, mettere insieme così tante persone e così tanto entusiasmo – aggiunge la senatrice – è un segnale forte che FdI dà, in un territorio che non ci ha mai visto proprio protagonisti. Adesso lo siamo, abbiamo un coordinatore provinciale con cui stiamo raggiungendo risultati importanti e abbiamo una grande squadra. Abbiamo avuto ingressi importanti, tra cui un consigliere comunale a Varese che per noi vuol dire molto e stiamo lavorando per averne altri». La sfida è lanciata anche agli altri movimenti della coalizione di centrodestra, con cui a Varese c’è un rapporto solido e storico, ma su cui FdI non vuol rinunciare a fare da calamita. «I sondaggi ci danno in crescita», chiosa Santanché. «Auspico condivisione nelle scelte dei candidati e delle liste e che il centrodestra sia compatto, per noi l’alleanza con FI e Lega è importante».