«In Germania pagano entro due settimane»

La Prealpina - 01/03/2017

Fatture pagate in quattordici giorni. Quasi un sogno per gli imprenditori varesini. Ma non per tutti. Chi riesce ad instaurare rapporti di lavoro con aziende in Germania ha la possibilità di toccare con mano gli euro di provenienza tedesca nel giro di due settimane.

Lo hanno sperimentato alla Codato Srl di Cassano Magnago, specializzata nella minuteria meccanica, da cinque anni esportatrice in Germania. «L’America è in Germania, almeno per quanto riguarda la rapidità nel saldare le fatture – raccontano in azienda – Ma bisogna rigare dritti e «conquistare la loro fiducia. Se l’impresa è seria, consolidata, con una storia alle spalle e ci si mette la faccia allora tutto potrebbe andare per il verso giusto». La differenza la fa la trasparenza: foto della sede, elenco dei macchinari e dei collaboratori, chiarezza nella produzione.

Il lasciapassare è però la certificazione di qualità Iso. «Per i tedeschi è come il pane sulla tavola: se non ce l’hai non sei appetibile come fornitore», proseguono i titolari della Codato. Andare allo sbaraglio? «Con la Germania è impossibile e nulla è immediato». Anche perché «loro parlano l’inglese, ma preferiscono il tedesco».

Come dire, non si può fare tutto da soli. Serve un supporto operativo. Ecco perché Confartigianato Varese ha deciso di scendere in campo a fianco delle pmi artigiane che vogliono intraprendere l’avventura tedesca. L’occasione è la fiera Zuliefermesse di Lipsia, dal 7 al 10 marzo 2017, fiera della subfornitura industriale: Confartigianato Varese ci sarà con uno stand tutto suo e le numerose aziende che hanno già dato la loro adesione. Una occasione per esaltare le eccellenze imprenditoriali targate Varese. .Ma non basta. Lo staff dell’associazione, infatti, sarà a disposizione per aiutare le aziende presenti alla fiera a trasformare i contatti in collaborazioni, gestendo l’agenda degli appuntamenti e affiancandole per le traduzioni. L’Associazione varesina ha pensato però anche a quegli imprenditori che non potranno essere presenti alla Zuliefermesse: la vetrina ci sarà comunque grazie alla loro presenza nel “Catalogo delle Eccellenze produttive” che sarà promosso durante la fiera.

Tra gli espositori dello stand ci sarà la Mcg di Marco Caravà, di jerago con Orago, specializzata nella produzione di accessori per valvole.

«Andremo in fiera per mostrare quello che sappiamo fare – sottolineano i titolari – Negli ultimi due anni il nostro fatturato è andato alla grande, ma da settembre 2016 gli ordinativi sono calati: condividere uno spazio con la nostra associazione lo ritengo importante; un’occasione per capire cosa propongono i tedeschi e come si porranno nei nostri confronti», incalzano dalla Mcg. Che con determinazione sottolinea: «Nel nostro piccolo siamo organizzati, strutturati e certificati. Abbiamo un ufficio tecnico, abbiamo valide esperienze alle spalle e sappiamo lavorare».