In carrozzina tennis: Pubblico e atleti, boom a Gallarate

È terminato nei migliore dei modi e con grande successo di pubblico la sesta edizione del torneo di tennis “Wheelchair circuito Lab 3.11” organizzato dal Tennis Club Gallarate con il patrocinio della FITP del Comune di Gallarate, del CONI e della Camera di Commercio di Varese. Abbiamo chiesto alla vicepresidente vicaria del circolo di Largo Prinetti Castelletti, Lusia Parasacchi, di tracciare un bilancio dell’edizione appena terminata che come non mai ha riscontrato il grande favore degli atleti provenienti da tutta Italia per aggiudicarsi il “Trofeo Banca Generali Private”, dotato di un montepremi complessivo di 2.000 euro, oltre che dell’interesse del numeroso pubblico presente sugli spalti nel corso della manifestazione. Qual è il bilancio del torneo 2024? «In questa edizione abbiamo avuto un boom di partecipanti, quasi una cinquantina di atleti provenienti da tutte le regioni che si ono contesi uno dei tornei più ambiti in Italia. E stata un’organizzazione davvero impeccabile maturata dopo diversi anni di esperienza. Desidero ringraziare tutti i collaboratori a cominciare dal direttore Fortunato Di Fronzo, dal giudice arbitro Roberto Conconi e dai volontari della scuola tennis e dei soci del circolo: sono stati impegnate diverse auto di trasporto e diversi hotel per soddisfare tutte le esigenze dei partecipanti. Un grazie anche a Unitalsi e ai ragazzi dell’Istituto Cavallotti e Gadda Rosselli per il supporto offerto». Quali atleti si sono messi particolarmente in luce? «Sono stati quattro giorni meravigliosi, pieni di emozioni vere e devo dire che tutti i partecipanti sono dei veri e propri campioni. II vincitore del singolo di categoria Open è stato Luca Paiardi che ha superato in finale l’amico e compagno di allenamenti Roberto Toso. Per il tabellone Quad il primo della classe è stato come al solito Alberto Saja sia in singolo che in doppio in coppia con Mariagrazia Lumini. Si sono aggiudicati il titolo di doppio nella categoria Open Salvatore Vasta e Pasquale Greco. Last but not least, il tabellone consolation ha premiato Mario Cabras nell’Open e Massimo Girardello nel Quad».