Imprese nel mondo grazie al tutor

La Prealpina - 04/07/2017

L’aiutino per l’imprenditore in cerca di business internazionale in alcune tra le principali piazze dell’economia di mercato globale? Si chiama “mentor”. Uscendo dalla dittatura della cultura anglofona, di altro non si parla se non di un esperto, rappresentato nello specifico da un qualificato manager o da un imprenditore di successo di origini italiane operante già nel mercato estero d’interesse. A proposito, quali sono le città in cui le imprese lombarde possono aumentare il business grazie al supporto gratuito – il che non guasta mai – dell’esperto locale? C’è tanta Europa, con la danese Aarhus, Barcellona, Bruxelles, Bucarest, Francoforte, Londra, Lussemburgo, Madrid, Marsiglia, Mosca, Sofia, Zurigo e Praga, ma anche tanto resto del mondo: dalle città brasiliane Belo Horizonte, San Paolo e Florianopolis a Buenos Aires, Città del Messico, Dubai, Houston, Los Angeles, Montreal e Mumbai.

Per aderire al “Progetto Mentoring”, un’iniziativa promossa da Unioncamere, coordinata da Assocamerestero e realizzata in collaborazione con il sistema camerale italiano e le Camere di Commercio italiane all’estero, i candidati devono compilare entro il 21 luglio un apposito modulo di candidatura online.

Nei piani si prevede che gli imprenditori selezionati e i loro rispettivi esperti locali dialogheranno a distanza per 30 ore in un arco temporale che va da ottobre 2017 a maggio 2018, secondo tempi e modi che essi stessi definiranno. L’obiettivo concreto sarà quello di definire assieme un piano di lavoro utile all’azienda di turno, che vuole investire in quel particolare mercato estero, con particolare riguardo agli aspetti produttivi, commerciali e organizzativi.