Imprese del territorio nella filiera turistica del Varesotto, la sfida per il rilancio del turismo

VareseNoi - 25/11/2020

Guardare avanti e saper preparare il futuro è sempre stata una delle caratteristiche cha ha fatto crescere e primeggiare il territorio varesino e la sua economia; la pandemia ha stravolto la nostra vita, rallentato le nostre attività, ma non ci ha tolto la voglia di pensare a nuove opportunità in funzione dei nuovi scenari.

E’ con questa filosofia che Varese Convention&Visitors Bureau lancia la sfida per prepararsi al 2021, anno che vedrà la ripartenza. Il Consorzio turistico della provincia di Varese, che opera sul mercato da più di vent’anni ed è supportato dalla Camera di Commercio, si occupa di promo-commercializzazione del territorio e raggruppa al suo interno gli operatori della filiera turistica, unitamente alle rappresentanze dei settori agricolo, commerciale, alberghiero ed extralberghiero. «L’obiettivo – sottolinea il presidente Massimo Grignani – è la riaffermazione del brand con un riposizionamento attraverso la creazione di nuove proposte green e sostenibili con pacchetti esperienziali, dedicati anche a settori particolari: visite in azienda, degustazioni, visite a processi produttivi agricoli, shopping in aziende di spicco o in botteghe storiche. Le aziende potranno diventare co-protagoniste di un sistema turistico in grado di valorizzare tutti i settori con benefici economici e d’immagine».

Questo significa un ventaglio più ampio di offerte in grado di intercettare nuovi flussi turistici e l’opportunità di competere su un mercato sempre più ampio. E’ ormai sempre più evidente l’alto valore economico dell’indotto che il mercato turistico è in grado di “accendere”. Con queste premesse il Consorzio turistico, che sta già lavorando sia alla programmazione ed ideazione di nuove proposte che alla commercializzazione ed iniziative promozionali per il rilancio, apre le porte ed invita tutte le imprese a mettersi in gioco.