Impianti di biometano, la culla è in Valle Olona

Olgiate olona Avviato nei giorni scorsi l’innovativo impianto di produzione di biometano alimentato con l’organico da raccolta differenziata dei rifiuti urbani (Forsu), progettato e costruito da Sebigas srl per Maserati Energia Srl (di cui fanno parte Maserati srl e Sebigas srl) e sito a Sarmato, provincia di Piacenza.

Le diverse fasi di trattamento, ottimizzano l’intero processo riducendo al minimo gli scarti. Infatti soltanto il 7% dei rifiuti in ingresso – che corrispondono a plastiche, metalli e altri inerti presenti nei conferimenti – non viene lavorato.

Il cuore dell’impianto, ove si realizza il processo di digestione anaerobica a umido, è costituito da 5 reattori. Il biogas prodotto in questa fase viene poi trattato in apposito sistema di upgrading, che separa la CO2 dal metano, producendo biometano .

«Siamo estremamente orgogliosi di questo progetto che non solo dimostra la nostra profonda conoscenza del mercato e delle sue dinamiche, ma soprattutto conferma la nostra piena fiducia nell’utilizzo della Forsu come risorsa per la generazione di energia elettrica e metano», ha commentato Marco Bonvini, GeneralManager Sebigas.

«Sebigas può garantire, per ogni cliente, non solo quanto sviluppato in fase di realizzazione dell’impianto, ma soprattutto l’ampio know-how acquisito dalla condivisione di forze ed obiettivi con Maserati, dalle fasi iniziali di autorizzazione dell’impianto, all’assistenza di operation, la manutenzione dell’impianto e la consulenza biologica e post sales». L’impianto Maserati trasforma i rifiuti organici raccolti in un bacino di circa 600.000 abitanti in un anno, in un volume di biometano corrispondente a oltre 180.000 rifornimenti per auto a metano, ovvero 90.000 viaggi auto da Roma a Milano in un anno.

«La realizzazione di questo impianto rappresenta per noi un passaggio molto importante verso il futuro, in quanto l’Azienda si arricchisce di un sistema all’avanguardia, tra i primi in Italia, che completa e potenzia il processo di trasformazione della sostanza organica nel quale l’Azienda ha creduto fin dalla sua nascita», ha aggiunto Paolo Maserati. «Questo è anche un modo per valorizzare le competenze tecniche di Maserati che si sono sviluppate nel corso degli anni».

Unica nel suo genere la partnership tutta italiana tra Maserati srl – storica realtà di compostaggio attiva dal 1980 – e Sebigas srl – leader tra i fornitori di tecnologia per la produzione di Biogas e biometano – che nel 2017 ha costituito Maserati Energia srl, realtà specializzata nella gestione del rifiuto.